Quello che è successo in Italia centrale la notte del 24 agosto 2016 ha scosso non solo il Bel Paese ma il mondo intero: paesi completamente rasi al suolo da un terremoto, villaggi che non esistono più e aree storiche della penisola italiana compromesse per sempre. La notizia del numero di vittime ogni giorno sempre maggiore, 296 il bilancio attuale del sisma, addolora il mondo intero. E purtroppo non si arresta lo sciame sismico nella zona appenninica compresa tra Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo. Ma c'è chi sostiene che molte vite sarebbero potute essere salvate grazie ad un letto anti-terremoto.

Il sisma del 24 agosto 2016 si è verificato durante le ore notturne, verso le 3.36, mentre molti dormivano. Eros Prataviera, perito meccanico di Torre di Mosto, in provincia di Venezia, ha soli 24 anni ha inventato un letto anti-sismico in grado di proteggere le persone dalla caduta di calcinacci e altri materiali in caso di scosse di terremoto notturne. Una delle più grandi paure per chi vive in zone sismiche è proprio che il terremoto non solo si verifichi ma che si manifesti durante le ore notturne, mentre tutti dormono. Quando si sta in casa e una scossa di terremoto inizia a smuovere tutto, una dei terrori peggiori è proprio che il tetto o altri elementi possano cadere sulla testa: il letto ideato da Eros Prataviera protegge dalla caduta di calcinacci grazie ad un sistema di airbag inserito nella testiera.

Quattro anni fa, in seguito al sisma verificatosi all’Aquila, ho deciso di brevettare un dispositivo di protezione per le persone che si trovano a letto durante un terremoto. Il sistema consiste in un cuscino d'aria applicabile alla testiera del letto: quando i vengono rivelate le vibrazioni sismiche, i sensori inseriti nel dispositivo fanno scattare il gonfiaggio di un cuscino che va ad adagiarsi sui dormienti. Inoltre il sistema comprende anche un dispositivo di localizzazione delle persone.

Quando si dorme si è sempre meno vigili e quindi più vulnerabili: con il letto ideato dal giovane Eros Prataviera ci si può sentire più sicuri. Apparentemente l'arredo sembra un comune letto nella cui testiera è inserito un sistema di airbag. I sensori del dispositivo entrano in azione appena avvertono un'attività sismica e vanno a innescare un sistema di gonfiatura di un cuscino di dimensioni tali da proteggere la persona che dorme dalla caduta di qualsiasi materiale. L'airbag inserito nel letto va ad adagiarsi sulla persona che dorme e progettato per resistere durante tutta la durata di una scossa. Il sistema è provvisto anche di ricettori di localizzazione per aiutare i soccorritori nel trovare i dispersi. Il letto di Eros Prataviera è stato brevettato da circa quattro anni ma ancora non ha trovato un'azienda disposta a produrre il sistema anti-sismico: "In Italia mi sento ripetere continuamente che siamo in crisi e che idee del genere è meglio non averle".