Amsterdam è una delle città più care per gli affitti, tra i più alti d'Europa: per una mansarda di 16 metri quadrati bisogna spendere almeno 700 euro. E a subire con maggiore difficoltà tale condizione sono proprio i giovani, studenti o lavoratori, e le piccole famiglie, che secondo la CBS (Servizio Statistica Governativa), questo target conterà 700.000 persone nel 2050. Per reagire alla carenza di alloggi in locazione a prezzi accessibili, la società di costruzioni Heijmans ha ideato Heijmans ONE, una casa prefabbricata che può essere posizionata e spostata a piacimento, ovunque, e in un solo giorno.

Heijmans ONE è un'abitazione ecologica, realizzata in legno e progettata per essere il più possibile ecosostenibile, disponibile sul mercato degli affitti a 700 euro al mese. Ma non manca davvero nulla: una cucina, un soggiorno, una camera da letto e una terrazza, in 45 metri quadrati su due livelli forniti di pannelli fotovoltaici e sistema off-grid garantendosi l'autosufficienza energetica. Il design è di Moodworks Architecture. Già due prototipi di Heijmans ONE sono stati installati sull'isola Zeeburger di Amsterdam e il primo inquilino, Carmen Felix, ha già preso possesso di una delle due case e l'ha arredata coi mobili dell’Ikea. Carmen rispondeva perfettamente al target a cui è destinato il progetto Heijmans: "28 anni, un lavoro a tempo pieno, tutto nella mia vita è abbastanza bene in ordine, ma è difficile trovare una casa adatta. Al momento ancora vivevo con un amico nella casa in cui ho alloggiato come studente", ed è stata scelta tra 230 domande di possibili affittuari pervenute.

Heijmans ONE oltre a consentire prezzi di locazione accessibili, offre anche una soluzione adeguata per i siti vuoti in città grazie alla facilità di spostamento delle case. Con l'inserimento dei primi due prototipi a Zeeburger il comune di Amsterdam ha inviato un segnale positivo circa la possibilità di introdurre tale concetto residenziale sul mercato olandese. Dopo i risultati dei primi tre mesi di prova, Heijmans inizierà la commercializzazione di almeno una trentina di case nei Paesi Bassi durante il 2015. Ma il mondo si sta già mostrando il grande interesse per questo progetto, spiega il costruttore: "Ci sono arrivate richieste da tutto il mondo: New York, San Francisco, Ohio, Parigi, Londra, Berlino, Barcellona, Australia, Messico, Danimarca".