in foto: Casa Oruga by Sebastian Irarrazaval. Immagine © Sergio Pirrone

Originariamente utilizzati solo per il trasporto merci in tutto il mondo, i container oggi costituiscono moduli ideali per realizzare abitazioni moderne e lussuose o costruzioni all'avanguardia a costi ridotti. Sinonimo di eco-sostenibilità e facilità di assemblaggio, le nuove strutture realizzate con i container sono lungi dal rappresentare la triste soluzione abitativa d’emergenza, e si sono rivelati molto più convenienti nella loro rifunzionalizzazione piuttosto che lasciando loro la destinazione di trasporto. Di conseguenza, negli ultimi anni molti architetti e designer hanno riutilizzato le iconiche custodie di acciaio in molteplici usi, sfruttando la loro natura flessibile e adattabile. Economici, leggeri e facilmente reperibili, i container hanno stuzzicato la fantasia e le idee di molti progettisti ed ecco alcuni dei loro impieghi più fantasiosi e inventivi.

jike idea building by jikerzhicheng. Image courtesy jikerzhichengin foto: jike idea building by jikerzhicheng. Image courtesy jikerzhicheng

Jike shipping container by jikerzhicheng.

Trasformato da un container di 20 piedi, il progetto dello studio di Pechino jikerzhicheng definisce un confine tra spazi interni ed esterni, creando una connessione continua con l'ambiente. All'interno del conteiner adibito a residenza, la luce naturale inonda lo spazio durante il giorno, e durante la notte le stelle diventano incredibilmente visibili attraverso i vuoti sulla superficie della struttura. Diverse aperture, infatti, sono state ricavate dalle pareti e dal soffitto garantendo un sistema di ventilazione confortevole. Inoltre, l'intervento può anche trasformarsi in una casa da tè o padiglione utilizzando una piattaforma di distribuzione per aumentare la superficie del terreno vivibile.

Jike shipping container by jikerzhicheng. Image courtesy jikerzhichengin foto: Jike shipping container by jikerzhicheng. Image courtesy jikerzhicheng

Amin library by dpavilion architects.

Recentemente lo studio dpavilion architects ha realizzato una biblioteca a Batu, in Indonesia, con otto container riciclati che un costo irrisorio di 820 dollari ciascuno. Il progetto mira a livellare il campo di gioco, fornendo un servizio educativo con oltre 6.000 libri e una piccola clinica gratuita, nel tentativo di migliorare la qualità della vita di tutti i locali. Ciascun modulo colorato è attribuito ad una funzione diversa: il volume blu è per l'intrattenimento e i libri popolari, i contenitori rossi si estendono come un baldacchino sopra una terrazza di lettura circolare, e contiene libri di scienza e di tecnologia, il giallo è riservato alla sala lettura delle donne, il verde accoglie i visitatori con lo spazio della hall principale. "I container in questo intervento costituiscono dei moduli standardizzati adatti per una varietà di usi, a prezzi accessibili, e simbolicamente custodiscono i libri che apriranno gli occhi dei bambini di Batu al mondo".

Amin library, photo © ganny gozaly. Image courtesy of dpavilion architectsin foto: Amin library, photo © ganny gozaly. Image courtesy of dpavilion architects

ECOntainer bridge by yoav messer architects.

Lo studio di architetti israeliani Yoav Messer hanno realizzato il ‘ponte ECOntainer' nel parco sharon ariel, una riserva naturale in cui ecologia e sostenibilità ambientale sono concetti fondamentali. Tali fondamenti son ben espressi nel riutilizzo dei contenitori di trasporto per valorizzare lo spazio, che inoltre costituiscono una perfetta connessione tra i due lati del sito. Il riuso dei contenitori è un intervento facile e veloce che può essere fatto lontano dal sito di progetto e in seguito assemblato, riducendo al minimo la costruzione invasiva. Il ponte sarà destinato al traffico pedonale e dei veicoli leggeri. La caratteristica modulare dei contenitori li rende ideale per la sostituzione o la riparazione di parti, modificando alcuni punti del disegno, e utilizzando le proporzioni naturali per inquadrare viste prospettiche specifiche.

ECOntainer bridge by yoav messer architects. Image © yoav messer architectsin foto: ECOntainer bridge by yoav messer architects. Image © yoav messer architects

Barneveld noord bus station by NL architects.

Una stazione di autobus costruita con container è l'ultima idea di NL architects disegnata per migliorare i tempi di attesa per gli abitanti della città di Barneveld Noord, nei Paesi Bassi. Lavorando fianco a fianco con Koen van Velsen (l'autorità nazionale per l'architettura ferroviaria), ProRail (l'organizzazione responsabile della rete ferroviaria olandese), lo studio di architettura olandese ha avviato una campagna intitolata ‘prettig wachten' (attesa piacevole), che tenta di rendere il tempo speso nell'attesa più comodo e meno stressante per i viaggiatori.

Barneveld noord station, photo by marcel van der burg. Image courtesy of NL architectsin foto: Barneveld noord station, photo by marcel van der burg. Image courtesy of NL architects

Nomad living by Studio Arte.

Studio Arte ha esplorato il concetto del vivere nomade utilizzando una serie di strutture di container da spedizione per una moltitudine di scopi: una start up per giovani proprietari di casa, una casa vacanza, una casetta per gli ospiti, un ufficio, uno studio, una pop-up o una camera d'albergo. Uno dei primi prototipi realizzati è situato nella pittoresca regione di Algarve, in Portogallo, dove l'azienda sperimentale ha trasformato un singolo modulo contenitore in un rifugio per una fuga d'amore o del week end. La struttura dispone di un'ampia terrazza che corre lungo l'intera facciata della dimora, aprendo così lo spazio interno verso l'esterno attraverso grandi porte scorrevoli in vetro. il rifugio comprende una zona per dormire, per mangiare, lavarsi e per il relax, e risponde ai regolamenti edilizi burocratici locali del sito. "Nomade living è un guscio funzionale, sostenibile ed economico che può essere trasformato con l'aggiunta di diversi moduli e che consente una fuga ideale dalla quotidianità".

Nomad living by Studio Artein foto: Nomad living by Studio Arte
Nomad living by Studio Artein foto: Nomad living by Studio Arte