Capita spesso di camminare per la città ed imbattersi in ingombranti elementi grigi, bassi e larghi, stretti e lunghi, contenenti tutti i fondamentali collegamenti elettrici per le nostre vite domestiche. Siamo così abituati a vedere le cabine elettriche invadere il paesaggio urbano che quasi non ci facciamo più caso, ma è inevitabile constatarne l'ingombro. Così Paul Walsh, street artist di Auckland, ha deciso di prestare il suo lavoro all'abbellimento della città trasformando le cabine elettriche in vere e proprie opere d'arte.

Quindici cabine elettriche sono diventati manifesti di street art grazie all'opera di Paul Walsh. Usando diversi mezzi espressivi, dagli acquerelli alle bombolette spray, lo street artist di Auckland è riuscito a trasformare le cabine elettriche della sua città in esplosioni di colore. Paul Walsh ha scelto come soggetti per i suoi lavori alcuni famosi meme di Internet, partendo da Grumpy Cat. Inizialmente il lavoro ha visto la realizzazione di soli quindici meme coloratissimi, ma la società che gestisce la rete telefonica della Nuova Zelanda ha chiesto la copertura di tutte le cabine elettriche del paese. E Paul Walsh spera che il suo lavoro presto possa superare i confini della Nuova Zelanda per abbellire tutte le città del mondo. Un giorno forse il colore si impossesserà del grigiore.