In Brasile si legge molto poco, secondo le statistiche la media annua per abitante non supera i due libri. Una situazione che probabilmente si riscontra in tanti altri paesi del mondo, complice anche la diffusione di smartphone e dispositivi elettronici che distraggono molto le persone che preferiscono trascorrere il proprio tempo libero sui vari social o giocando. Ma in Brasile, per promuovere la lettura, è stato ideato un metodo davvero ingegnoso: la L&PM, nota casa editrice di libri tascabili, ha inventato una serie di libri che diventano biglietti della metropolitana. Così si accede al treno con il proprio libro e si approfitta del viaggio per leggere. "Le persone sono sempre in movimento da un luogo all'altro. È difficile trovare il tempo per leggere. A meno che non si legga lungo la strada", spiega l'editore, "Così abbiamo creato i Ticket Books: una collezione di libri tascabili che vengono caricati come biglietti metropolitani. Basta toccare il tornello e via: l'input viene rilasciato in tempo. Una volta terminata la lettura, è possibile ricaricare il vostro ticket book come regalo ad un amico e incoraggiare la lettura".

Dal Brasile arriva la più innovativa iniziativa per promuovere la lettura: si chiama Ticket Books ed è stata introdotta dalla casa editrice L&PM che ha stampato 10mila copie di libri tascabili equipaggiati con 10 corse gratuite per la metropolitana. Ogni libro è fornito di un chip RFID che lo rende un biglietto della metropolitana per viaggiare da una parte all'altra della città. L'iniziativa al momento è stata diffusa nella città di San Paolo e ha preso il via durante la Giornata Mondiale del Libro lo scorso aprile, ma il successo è stato tale che non si esclude la possibilità di estenderla in altre città. I titoli distribuiti sono alcuni dei classici della letteratura più famosi al mondo, da "L'arte della guerra" a "Il grande Gatsby", da "Amleto" a "Sherlock Homes". Una volta terminate le 10 corse gratuite del libro, si può scegliere di ricaricare il proprio Ticket Book sul sito del progetto, oppure decidere di regalarlo ad un amico in modo da incoraggiare la lettura e la circolazione dei libri.