Che si tratti di lavori di una metropolitana, di una galleria o di una strada, i cantieri in una città sono sempre un elemento di disturbo per l'estetica urbana. Soprattutto quando le recinzioni, transenne o le grate si trovano nel centro delle città, i cantieri possono rappresentare un pugno nell'occhio che spesso gli abitanti, ma anche i visitatori, sono costretti a vedere per lungo tempo, anche anni. Si pensi alla metropolitana di Napoli che da un decennio occupa alcuni luoghi simbolo della città con i suoi cantieri, come accade anche in altre città del mondo. Ma a Copenaghen, a New York, e di recente anche a Milano, si è trovato un modo efficace per abbellire le città in costruzione: le recinzioni dei cantieri sono diventati gallerie d'arte a cielo aperto grazie alla street art.


Copenhagen sta ampliando la sua linea metropolitana,
e per rendere più gradevoli le recinzioni dei numerosi cantieri in città, è nato il progetto Cool Construction. Tutti i pannelli che fanno da perimetro ai vari cantieri della città fungono da tela per artisti nazionali ed internazionali che con la propria arte migliorano un comune elemento di disturbo urbano. Cool Construction è stato lanciato nel 2011 e più di 100 progetti vengono completati ogni anno su tutto il territorio di Copenhagen dove i cantieri sono stati trasformati in laboratori urbani temporanei di street art. La manifestazione attira migliaia di spettatori, da vicino e da lontano, che giungono a Copenaghen anche solo per ammirare quella che ormai è diventata una vera attrazione di arte contemporanea.

A New York il distretto di Bushwick, a Brooklyn, era una ex area industriale: qui enormi graffiti e altre opere decorano quelli che erano i muri degli ex edifici industriali. Basta scendere alla fermata della metropolitana di Jefferson street per ritrovarsi in una galleria d'arte a cielo aperto. Giganteschi murales rendono le facciate di capannoni e palazzi delle tele per le opere di street art di alcuni artisti affermati e non solo. Quest'idea di abbellire con l'arte alcuni elementi di disturbo urbano è stata colta anche da Milano. L'assessore ai lavori pubblici di Milano, Marco Granelli, ha deciso di far trasformare da diversi artisti le recinzioni dei cantieri della metropolitana blu in opere di street art capaci di attrarre gente da tutto il mondo ad ammirarli.