"È tardi, è tardi sai, io son già in mezzo ai guai", grida il Coniglio Bianco mentre corre nella sua tana incuriosendo Alice. La giovane ragazza è ignara che dietro quel comune buco nel terreno si nasconda un Paese delle Meraviglie, e una volta oltrepassata la tana quello che le aspetta è davvero inimmaginabile. Lo stesso capita a chiunque decida di attraversare questa tana di coniglio nei boschi dello Shropshire, in Inghilterra. All'apparenza sembra un comune buco, una tana, ma in realtà è un ingresso al Caynton Caves, cioè un covo sotterraneo di 700 anni, utilizzato dai seguaci dei Templari.

Proprio come in Alice nel Pese delle Meraviglie, dietro una tana di un coniglio si nasconde un mondo magico, invisibile ad uno sguardo frettoloso. Le Caynton Caves sono un antico spazio appartenuto ai Cavalieri Templari, nello Shropshire, in Inghilterra. Entrando nella tana, a poco più di un metro nel sottosuolo si entra in un ambiente di grotte che si susseguono a ritmo incessante. Queste cavità sono state create più di 700 anni fa dai seguaci dei Templari, il più noto ordine religioso cavalleresco cristiano medievale. In seguito le grotte sono state utilizzate dai druidi, i pagani, e persino da sette religiose segrete, come luoghi di celebrazioni di riti segreti.

Le Caynton Caves sono state aperte al pubblico fino al 2012, quando il proprietario del terreno, ormai ammalato, era stanco del flusso continuo di visitatori. Di recente il fotografo Michael Scott, di Birmingham, è riuscito ad entrare per documentare questo luogo mitico con la sua macchina fotografica. Le incredibili grotte sono nascoste a meno di un metro sotto il campo di un contadino, e se non se ne conoscesse l'esistenza probabilmente passerebbero inosservate. Ma le foto di Michael Scott sono riuscite a catturare tutto il mistero di questo luogo antico e segreto.