Spesso quando parliamo di anni che passano siamo portati a pensare alle rughe, ai capelli bianchi o i figli che crescono, ma difficilmente tendiamo a considerare che gli anni trascorrono per ogni cosa, anche le città in cui viviamo. Nell'ultimo secolo si è assistito invece ad un evoluzione del mondo così repentina come non si era mai registrata prima. Le città si sono estese non solo in modo capillare sul territorio ma si solo espanse in altezza. Metropoli come Singapore o Kuala Lumpur non erano che piccole città mentre oggi sono tra le megalopoli più evolute e futuristiche del mondo. Altre città come Dubai non esistevano affatto e sono state create dal nulla. E grazie ad alcune immagini d'archivio, raccolte dal sito BoredPanda, è possibile ricostruire questo sviluppo sconvolgente e, in alcuni casi, repentino.

Dove un tempo c'erano distese desertiche ora sorgono grattacieli e strutture avveniristiche: in alcune città del mondo è difficile credere che in così poco tempo il territorio urbano sia riuscito a trasformarsi. Dubai è un esempio su tutti: fino al 2000, come si può vedere dalle immagini, non esisteva nulla, solo acqua e deserto. Oggi Dubai è una delle metropoli più all'avanguardia per quanto riguarda l'architettura e le infrastrutture: la città collezione di anno in anno sempre nuovi record tra cui l'edificio più alto o l'ho tel più lussuoso al mondo. Stesso discorso valer per Abu Dhabi che fino al 1970 non era che un piccolissimo villaggio di case lungo il corso di un fiume e tutto deserto intorno; oggi è una delle metropoli più moderne al mondo che prova a vincere ogni giorno la sfida con la vicina Dubai nella collezione di record architettonici.

Ma Dubai non è l'unica città a lasciare a bocca aperta
per la veloce evoluzione nel corso degli ultimi decenni: Seoul non era che un piccolo centro di case basse e montagne nel 1900; oggi è una distesa di grattacieli che arrivano a coprire quasi tutte le alture del paesaggio circostante. Singapore, come Shanghai, fino al 2000 aveva intere zone ancora completamente inurbanizzate: oggi le città risultano sature di grattacieli sempre più alti e futuristici. Tokyo, come Berlino, dopo la Seconda Guerra Mondiale, furono rase completamente al suolo e oggi la ricostruzione mostra delle città completamente diverse, contemporanee e dense di grattacieli e quartieri progettati nel dettaglio. Anche Rio de Janeiro dal 1930 ad oggi ha subìto una trasformazione sbalorditiva: il Cristo non esisteva ancora e ai suoi piedi c'erano solo piccole abitazioni dove ora sorgono fitti e alti grattacieli. Il passato ed il presente per alcune di queste città è davvero irriconoscibile.