E se lo skyline di una città si potesse guardare dalle nuvole? No, non si tratta di un sogno, ma del futuro presto reale. La città si Shenzhen, a lungo messa in ombra dalla ricca cugina vistosa, la vicina Hong Kong, ha chiesto a dei progettisti di presentare piani per un quartiere d'affari di 170 ettari, con almeno tre alte torri, un mix di strutture commerciali e culturali. La Urban Future Organization, in collaborazione con Chalmers Technical University, ha vinto il concorso con Cloud Citizen, il progetto di un complesso edilizio mega singolare per una città futuristica che mira a creare un iper centro urbano denso alto tanto da toccare le nuvole. Cloud Citizen è più che un edificio, è un ecosistema urbano sostenibile.

La struttura di 680 metri di altezza offre un'alternativa ai grattacieli singolari e non collegati che si trovano nella maggior parte delle aree metropolitane. La speranza per Urban Future Organization è quello di creare un nuovo distretto finanziario iconico per Shenzhen, che ricorda luoghi come La Défense a Parigi o Canary Wharf a Londra. Cloud Citizen, tuttavia, propone una tipologia radicalmente diversa per questo nuovo centro urbano. Non si tratterà di un quartiere di grattacieli ma bensì di un unico grande edificio, largo quanto alto, che includerà anche funzioni per rendere il design più ecologicamente sostenibile. Così, Cloud Citizen funziona come una "metropoli continua" con gli spazi pubblici in sospensione nell'aria e integrati nella struttura stessa. L'enorme scala della struttura è suddiviao in unità più piccole per creare una varietà di spazi al servizio pubblico, commerciale e programmi culturali. Ogni spazio pubblico si connette a un grande parco che agisce come una rete verde per la città e mira a promuovere stili di vita sani e più sostenibili.

Cloud Citizen dovrà raccogliere l'acqua piovana ed essere alimentata dal sole, vento, e dalle alghe. Ci saranno moduli per coltivare il cibo, santuari per le piante selvatiche, e nelle zone riparate della struttura, "parchi Sky" che forniscono un ambiente naturale per i residenti e i visitatori. Nel futuro saremo dunque molto più vicini al paradiso di quel che possiamo immaginare.