Sin da neonati siamo abituati a veder passare nelle nostre vite barattoli di vetro di ogni forma e grandezza: da contenitori di omogeneizzati, allo yogurt, dai barattoli di marmellata a quelli di sughi pronti. Ma una volta aperti e consumati gli alimenti all'interno che fine fanno i vecchi vasetti di vetro? I più fortunati avranno visto nonne e mamme impossessarsi dei barattoli vuoti per riempirli nuovamente di conserve di pomodoro, melanzane o funghi sott'olio e ogni altra leccornia che chi possiede un fazzoletto di terreno può assaporare. Ma per chi vive nelle frenetiche città o non ha tempo di coltivare in casa il fabbisogno giornaliero di pomodori e verdure, generalmente ha visto cestinare quei piccoli vasetti di vetro che da sempre colleghiamo alla confezione di ogni tipo di alimento. Certo oggi il riciclo del vetro è fortunatamente una delle pratiche più sviluppate nel mondo, soprattutto in Italia che con un tasso di riciclo del 70,9%, si posiziona al terzo posto per raccolta vetro con 1.673.000 tonnellate, dietro solo a Germania e Francia. E solo in Europa il riciclo del vetro è in costante aumento: dagli anni '90 a oggi il tasso è aumentato del 131%. Ma non è detto che l'unico destino dei barattoli di vetro sia quello di riprodurre altri contenitori in vetro con il riciclaggio.

Lampadari, lanterne, bicchieri, portaoggetti, i vecchi barattoli di vetro possono essere riciclati e affrontare nuovi cicli di vita in tante forme diverse. NOn so se è capitato anche a voi, ma di recente in molti bar, specialmente quelli più legata ad una tendenza bio, si vedono cocktail servizi in alternativi bicchieri: ex barattoli di marmellata, sughi pronti o verdure diventano originali contenitori per drink di ogni tipo e l'effetto scenico è garantito. Potreste provare anche a casa vostra ad usare i vecchi vasetti di vetro in un pranzo primaverile su una tavola in stile country. Oppure lasciarvi ispirare dalle immagini proposte nella nostra gallery per riutilizzare in modo creativo i barattoli per alimenti