Un pacchetto di patatine davanti alla TV è un piacere a cui difficilmente si rinuncia. Come anche leccarsi le dita dopo l'ultima chip. Ma cosa ne fate delle buste di patatine una volta mangiate? Forse non tutti sanno che la maggior parte dei sacchetti di patatine non sono riciclabili. Ma nessun senso di colpa: dai porta monete alle shopping bag, dai gioielli fino ai vestiti, sono tanti i modi per riutilizzare le bramate buste di patatine.

Davanti ad un film, in macchina, al parco o in spiaggia, da soli, in coppia o con gli amici, le patatine in busta sono sempre un momento di godimento unico. Alcuni non riescono a farne a meno, altri ne vanno proprio ghiotti, ma quando finisce una busta di patatine bisogna fare attenzione a dove la si getta perché spesso non è riciclabile. Le buste delle nostre care e amate chips sono infatti realizzate in laminato di alluminio con polipropilene, conosciuto anche come polipropilene metallizzato, o film di polietilene a bassa densità. Questo significa che i sacchetti nei quali mangiamo le patatine sono fatti di un materiale misto di plastica e alluminio che, in quanto ibrido, non può essere gettato nei raccoglitori per il riciclaggio della plastica né dell'alluminio. Così può servire sapere che sono tanti i modi originali con cui riutilizzare i sacchetti di patatine.

Il modo più semplice per riutilizzare una busta di patatine vuote è come contenitore per alimenti: il rivestimento interno in alluminio del sacchetto lo rende un ottimo elemento per conservare il cibo; conviene dunque lavare per bene la busta che conteneva le patatine con un panno bagnato e riusare il sacchetto, sigillandolo bene, per conservare gli alimenti. Con i sacchetti delle patatine, per i più abili con la macchina da cucire, si possono anche creare vari oggetti utili come portafogli, orecchini, buste della spesa ma anche portachiavi, pochette, giacche o impermeabili.

Molte aziende che producono chips, come la Frito-Lay (i suoi prodotti includono Lay, Doritos, Cheetos e Fritos), si stanno facendo promotrici di metodi alternativi di riciclo dei sacchetti per patatine, che non sia la discarica: basta raccogliere le buste vuote e inviarle a Terracycle (società con la quale collabora la Frito-Lay). La Frito-Lay donerà 0,1 centesimo di dollaro a scuole o ad organizzazioni no profit per ogni pacco di sacchetti raccolti di un un certo peso. Qui tutte le informazioni necessarie per partecipare all'iniziativa.