Può succedere di tutto nei prossimi 50 o 100 anni, lo dimostra la storia e il progresso che siamo riusciti a raggiungere nell'arco di un solo secolo. È questo il dogma alla base di un programma che sta riscuotendo molto successo sulla TV americana,: si tratta di ‘Impossible Engineering' che va in onda su Yestarday Channel. Il programma vede l'intervento di personalità influenti del mondo dell'architettura e dell'ingegneria a cui è richiesto esprimersi sulle possibilità della materia, sugli sviluppi raggiunti nel settore e su futuri possibili. E il tema più caldo toccato di recente è stato proprio sul futuro delle città.

Come saranno le città del futuro secondo gli esperti? Dr Rhys Morgan, Direttore di Ingegneria e dell'Educazione presso la Royal Academy of Engineering, e premiati architetti e docenti presso l'Università di Westminster non hanno dubbi: grattacieli stampati in 3D, fattorie sui tetti, città intere collegati da ponti aerei, interi quartieri sotterranei, case auto sufficienti, non sono realtà fantascientifiche ma possibili e reali pronostici sulla città di domani basati sui risultati ingegneristici raggiunti fino ad oggi.

Città galleggianti che sfruttano l'energia solare e delle maree, collegamenti frequenti con la Luna e Marte, edifici con piani sotterranei a Londra così come oggi sono sopra il livello stradale, animali tenuti in aree protette stesso all'interno delle città, sono alcuni dei progetti che gli esperti ritengono si realizzeranno sicuramente perché già oggi esistono conoscenze e tecniche tali per poterli creare, serve solo il tempo necessario per la loro costruzione. Ma nella scorsa puntata di ‘Impossible Engineering' sono state realizzate delle immagini realistiche di come vivremo fra 100 anni: benvenuti nella città del futuro.