Il sogno del conte Mario Bagno era quello di creare una sorta di "Las Vegas" della Brianza, per questo nel 1962 l'industriale l'immobiliare Consonno Brianza, che possedeva tutte le abitazioni del borgo in provincia di Lecco. Il paesino di Consonno venne completamente demolito, eccetto la chiesa di San Maurizio, la canonica, una casa adiacente e il piccolissimo cimitero, e tutti gli abitanti furono costretti ad andarsene. Ma lì a breve sarebbe sorto un grande centro commerciale e di divertimento, che avrebbe richiamato milioni di visitatori in quanto facile da raggiungere perché a poca distanza da Milano. Inoltre nei piani dell'imprenditore, intorno a Consonno sarebbero dovuti sorgere campi da pallacanestro, da calcio, da minigolf, un giardino zoologico e un circuito automobilistico. Ma tutto questo non avvenne.

Oggi Consonno è un paese fantasma. Quella che doveva essere la "città dei balocchi" è completamente disabitata e in condizione di degrado estremo. Degli edifici commerciali e di intrattenimento nelle più svariate forme architettoniche, della galleria commerciale arabeggiante con minareto, della pagoda cinese, del castello medievale, del finto cannone fatto arrivare da Cinecittà, delle sfingi egiziane e delle sale da gioco oggi non restano che scheletri e un solo abitante, il quale vive nella vecchia canonica. Per qualche anno dopo i lavori di trasformazione del piccolo borgo rurale nella Las Vegas della Lombardia, Consonno fu un vero successo richiamando ospiti come Pippo Baudo e i Dik Dik che facevano a gara a farsi invitare. Ma negli anni Settanta alcune gravi frane resero impraticabile la strada che congiungeva Consonno a Olginate e il sogno di un grande centro dei divertimenti della Brianza naufragò.

Di recente gli eredi del conte Mario Bagno hanno messo in vendita Consonno per 12 milioni di euro. L’annuncio online è del gruppo immobiliare Zandonà di Milano: "Nella provincia di Lecco, a pochi km da Olginate in SPLENDIDA POSIZIONE COLLINARE, VISTA LAGO proponiamo intero paesino da demolire esclusa la Chiesa e la Canonica con la possibilità di edificare 30.000 mq in parte residenziali e in parte commerciali con vista lago. .. costo della proprietà 12.000.000. possibilità di parziale permuta immobiliare. Nb. è già stato fatto un preventivo dei costi e ricavi e si dovrebbe avere un utile tra i 10/14.000.000. di euro. TRATTATIVA RISERVATA". Da città dei balocchi a paese fantasma, da borgo medievale a ecomostro di cemento corroso dall'incuria e dagli agenti atmosferici, chissà adesso quale sarà il futuro di quello che un tempo era un angolo incontaminato della Brianza.