La vostra casa dei sogni realizzata in meno di 24 ore? Ora si può con Contour Crafting, una tecnologia di fabbricazione a strati sviluppata dal Dr. Behrokh Khoshnevis della University of Southern California. La tecnologia Contour Crafting riduce potenzialmente il consumo energetico e le emissioni utilizzando un processo di stampa rapida 3D per fabbricare componenti di grandi dimensioni. L'enorme stampante 3D ha dunque un grande potenziale per automatizzare la costruzione di intere strutture: utilizzando questo processo, una casa singola o una colonia di case, ognuna eventualmente anche con un design differente, possono essere costruite automaticamente in un unico passaggio, incorporando in ogni casa tutti i condotti per impianti elettrici, idraulici e di condizionamento d'aria.

Photo courtesy Contour Craftingin foto: Photo courtesy Contour Crafting

Composta da bracci robotici e ugelli di estrusione, la stampante ha un sistema a portale controllato da un computer che muove l'ugello avanti e indietro, depositando strati di calcestruzzo, o altro materiale, per fabbricare una forma. Possenti mura sono costruite strato dopo strato utilizzando calcestruzzo con rinforzo automatico, mentre l'impianto idraulico ed elettrico vengono aggiunti dal sistema durante il processo di costruzione. L'obiettivo finale di stampare una casa da 2500mq in un giorno è stato raggiunto recentemente, riducendo drasticamente il materiale speso e il consumo di energia. Le potenziali applicazioni di questa tecnologia sono di vasta portata incluse costruzioni di emergenza, in seguito a catastrofi ambientali ad esempio, case per famiglie a basso reddito e abitazioni commerciali. I principali vantaggi del processo Contour Crafting rispetto alle altre tecnologie esistenti sono la finitura superficiale che si può realizzare e la velocità notevolmente maggiore di fabbricazione. Il successo della tecnologia deriva dall'utilizzo di strumenti automatizzati in combinazione con la robotica convenzionale e un approccio innovativo per la costruzione di oggetti tridimensionali che permette tempi rapidi di costruzione.

Photo courtesy Contour Craftingin foto: Photo courtesy Contour Crafting

Gli edifici sono "progettati sul computer e costruiti dal computer, interi quartieri possono essere realizzati ad una frazione del costo, in una frazione del tempo, in modo molto più sicuro, e con flessibilità architettonica che non ha precedenti", dice Khoshnevis in un'intervista rilasciata a Mark Hattersley, collaboratore di MSN Innovazione. Il rischio potrebbe essere che ogni casa assomigli all'altra ma lo straordinario inventore, di origini iraniane, rassicura sulla creatività e originalità dei prodotti di Contour Crafting: "Le pareti possono essere curvate, e si possono avere caratteristiche architettoniche molto differenti senza incorrere in costi aggiuntivi". Resta la preoccupazione per le persone che lavorando nel mondo delle costruzioni: l'edilizia è in gran parte sfuggita fino ad ora ai processi di automazione vissuti da altri settori industriali e l'occupazione resta solida per milioni di persone in tutto il mondo, ma, dice Khoshnevis, "la realtà è che un sacco di nuovi posti di lavoro possono essere creati in questo settore, in particolare fornendo alle donne e agli anziani la possibilità di lavorare in nuove aree di costruzione". La ricerca affronta inoltre anche l'applicazione di Contour Crafting negli habitat di altri pianeti dell'universo. Contour Crafting molto probabilmente sarà uno dei pochi approcci possibili per le strutture edilizie su altri pianeti, come la Luna e Marte. Il futuro dunque non è poi così lontano e la vita nell'Universo non sarà più solo fantascienza.

Photo courtesy Contour Craftingin foto: Photo courtesy Contour Crafting