Previsto per il 2020, il Centro di Risorse Amager si prepara ad essere un edificio unico al mondo: progettato dallo studio danese BIG (Bjarke Ingels Group), il Centro di Risorse Amager è l'unico impianto per la produzione di energia dal riciclo dei rifiuti ad avere 500 metri di piste da sci, aree forestali e una parete di arrampicata. L'edificio sarà costruito in una parte di Copenaghen, sull'isola di Amager, già meta per gli appassionati di sport estremi, grazie ai suoi parchi, spiagge, dune, e una laguna per il kayak e il windsurf. A 100 metri di altezza, il Centro di Risorse Amager sarà uno dei punti di riferimento più alti della città una volta completato, e un esempio lampante di edificio eco-compatibile reso una vera e propria attrazione cittadina.

Voglia di una pausa in città con un pomeriggio sulle piste da sci? A Copenhagen sarà possibile grazie all'Amager Resource Center, il primo impianto per il riciclo di rifiuti che permette di sciare, praticare l'arrampicata e molto altro ancora. La geniale idea è degli architetti danesi Bjarke Ingels Group che renderanno un edificio generalmente non ben tollerato in città una vera e propria attrazione turistica. Sul tetto dell'impianto sarà infatti installata una nuova pista da sci esterna, aree forestali verdi, un sentiero, una parete di arrampicata di 80 metri e, eventualmente, una pista di mountain bike.

Il progetto sarà realizzato su un impianto già esistente: l'edificio attuale ha già un tetto spiovente ma aumentando la pendenza fino a livello del suolo, sarà possibile creare le nuove attrazioni sportive. La planimetria del tetto avrà tre diverse pendenze in modo da avere diversi tipi di piste per una serie di abilità di sci e snowboard. I clienti potranno accedervi utilizzando un ascensore vicino alla ciminiera dell'impianto di rifiuti, che avrà una parete interna in vetro per rivelare i macchinari all'interno dell'edificio. Ci saranno anche quattro ascensori separati sulla parte superiore del tetto per accedere alle diverse piste. Prima della realizzazione entro il 2020, il Centro Risorse Amager continuerà a funzionare come centro di gestione di rifiuti, mentre i lavori di trasformazione già sono iniziati.

L'Amager Resource Center di Copenhagen sarà in grado di trasformare circa sei chili di rifiuti da cucina in cinque ore di riscaldamento e quattro ore di elettricità. L'impianto è progettato per processare 435.000 tonnellate di rifiuti all'anno, e servire circa 140.000 famiglie locali. Il camino dell'Amager Resource Center segnalerà ogni tonnellata di anidride carbonica emessa non con un flusso continuo di fumo ma con un "anello di fumo" che fornirà alla popolazione di Copenhagen un chiaro e giocoso segnale della produttività dell'impianto.

Il Centro di Risorse Amager sarà molto di più di un impianto di produzione di energia sostenibile all'avanguardia: l'impianto, situato nel centro di Copenhagen, vicino al porto turistico, in una posizione privilegiata nella città, sarà il primo ad essere utilizzato come "destinazione" per il grande pubblico e come mezzo di comunicazione che incoraggia il pubblico impegno. "In qualità di "destinazione in sé" urbana e punto di riferimento nella progettazione ambientale", spiegano gli architetti danesi di BIG, "l'Amager Resource Center è una delle rappresentazioni più radicali di architettura come mezzo di impegno pubblico del nostro tempo".