Sin da piccoli ci invogliano a giocare con i Lego e cresciamo con l'idea che per costruire basta impilare mattoncini colorati e il gioco è fatto. Poi diventi adulto e capisci che il mondo delle costruzioni è molto più complesso di un gioco e che per realizzare una casa necessitano competenze e figure specializzate. Da oggi però, tutto il mondo dell'edilizia che fino ad ora avevate pensato di conoscere, potrebbe essere completamente rivoluzionato da un'invenzione che arriva da Londra: si chiama D-Process e promette a chiunque di potersi costruire la propria casa dei sogni. Con una semplice macchina che sfrutta la tecnologia della stampa 3D, lo studio londinese Facit Homes è riuscito a creare un sistema facile come i Lego per assemblare qualsiasi tipo di abitazione.

Contro la crisi del settore immobiliare in Inghilterra, che vede aumentare sempre più il costo delle case, Facit Homes ha proposto una soluzione grazie alla possibilità di progettare la propria casa stampando in 3D i pezzi sul posto per poi assemblarli rapidamente come grandi blocchi Lego. I sistema D-Process consente di progettare la propria casa al computer nel minimo dettaglio, dallla volumetria alle prese elettriche. Ogni elemento della casa viene scomposto in tanti pezzi. Un container contenente una stampa 3D viene posizionata nel luogo dove dovrà sorgere la casa e, una volta realizzati i vari pezzi, verranno assemblati come divertenti mattoncini Lego. Gli elementi in legno stampati sono completi già di tutti i fori necessari per gli impianti della casa e si stima che per un'abitazione di quattro camere da letto sia necessaria solo una settimana di assemblaggio. D-Process non solo consente di abbattere i recenti costi immobiliari, ma permettere di non sradicare alberi, di evitare trasporti del materiale, di ridurre al minimo i rifiuti, necessita di una minore forza lavoro quindi è più economico, dunque è la soluzione sostenibile perfetta.