Quando una chiesa cade in disuso non per forza deve diventare un monumento o un rudere abbandonato, sono tanti i modi per trasformare quelli che erano luoghi sacri in luoghi di design dove far scorrere di nuovo la vita. A molti potrà sembrare assurdo trasformare enormi navate, soffitti a volte e finestre colorate in qualcosa di diverso da una struttura sacra ma grazie ad accurati restauri la trasformazione può essere incredibile. Così il rosone può diventare una vetrata alle spalle del letto, il transetto diventa un open space unico e un abside può essere soppalcato per accogliere uno studio.

In giro per il mondo sono tante le chiese convertite. Cosa succede infatti quando una chiesa cade in disuso? In Italia generalmente il loro destino sarebbe la monumentalizzazione o l'abbandono. Altrove invece si trovano soluzioni alternative per ristrutturare quelli che un tempo in luoghi sacri in spazi ancora funzionali. Nei Paesi Bassi sono sempre più numerosi i casi di chiese trasformate in case moderne. Lo studio Zecc Architects è specializzato nella ristrutturazione di chiese in disuso. Gli esempi sono davvero tanti: alcune, quelle più grandi, vengono destinate ad accogliere biblioteche, musei o uffici. Le chiese più piccole si prestano perfettamente ad essere degli appartamenti contemporanei con tutte le comodità e di una bellezza eccezionale.

La Catholic St.-Jakobus Church di Utrecht oggi è una residenza spettacolare. Tutte le caratteristiche principali della chiesa, come le vetrate, il soffitto a volte ed il pavimento di legno, sono state conservate da Zecc Architects e rappresentano gli elementi più suggestivi della casa. Lo spazio interno è stato suddiviso da un piano rialzato destinato ad un grande living da cui ammirare tutta l'imponenza della ex-chiesa. Al piano terra trovano collocazione la zona notte e una cucina con sala da pranzo nell'abside: una ristrutturazione da togliere il fiato. Sempre ad Utrecht gli architetti di Zecc hanno convertito la Cappella della Vita: la struttura è stata conservata come in originario e rafforzata nei suoi elementi caratteristici per un risultato da togliere il fiato.

Ogni trasformazione ha il suo stile, dall'ultra moderno al rustico. I progetti cambiano in base alle caratteristiche delle chiese in disuso: si passa da ristrutturazioni che rispettano tutti gli elementi originari della chiesa e li riciclano all'interno dei nuovi spazi residenziali a progetti di sventramento totale e stravolgimento come in una piccola chiesa di Chicago. Ciò che colpisce di più è proprio il contrasto tra il vecchio ed il nuovo dove gli elementi esistenti vengono valorizzati dall'inserimento di arredi e soluzioni contemporanei. In tutti i casi le dimore realizzate sono da sogno e chiunque vorrebbe viverci.