Dopo il grande successo della sitcom americana The Big Bang Theory essere nerd non è poi così vergognoso. Dalla persona maniaca della tecnologia e socialmente poco inserito, oggi essere un nerd è diventato quasi uno status di orgoglio. Ed è per questo che non serve più nascondere le proprie manie per la programmazione e i videogiochi tanto che il mondo del design sforna sempre più arredi dedicati ai nerd. Dal tavolino a forma di joystick fino alle librerie dei videogiochi, l'ultima tendenza nell'arredamento per i giovani è avere una casa da nerd.

Il mondo nerd diventa sempre più ricco e orgoglioso. Mentre prima l'appassionato di tecnologia si limitava a riempire il proprio angolo del computer con tutte le sue passioni, piccoli gadget, libri, videogiochi e consolle, oggi il nerd viene allo scoperto e influenza con i suoi gusti anche l'arredo di casa. Sempre più aziende di design realizzano mobili dalle forme più svariante che possono riprodurre elementi simbolo di videogiochi come i pezzi di Tetris o le facce di Pac-Man, oppure divani con la forma di una tastiera e tavolini che sembrano enormi consolle della Nintendo.

Non importa che ci si senta più nerd, geek o keeg, l'importante è non nascondere più le proprie passioni per tecnologia, videogiochi ed elettronica. Se il nerd è l'appassionato di videogiochi anni Ottanta, il geek è il genietto patito per la tecnologia Apple che usa Facebbok, oggi arriva il keeg, cioè il fissato per l'informatica che ha comprato il primo pc dopo l'uscita di Windows Xp, l'ultima generazione insomma. Se un tempo venivano considerati degli asociali, oggi i nerd non si nascondono e mostrano il proprio orgoglio anche in casa con arredi che testimoniano le proprie passioni. È possibile trovare tavolini con le basi da joystick, frigoriferi e lavatrici come game boy, librerie di Pac-Man e molto altro ancora.