Dopo due mandati e otto anni di presidenza statunitense, Barack Obama, con Michelle e le figlie Malia e Sasha, sono pronti a lasciare la Casa Bianca. Il passaggio di testimone con i nuovi inquilini della residenza presidenziale è già avvenuto. Ma il 44° Presidente degli Stati Uniti d'America non si trasferirà troppo lontano da quella che negli ultimi otto anni ha chiamato casa. Barack Obama andrà a vivere in una villa di mattoni a circa 3 chilometri di distanza dalla casa Bianca. L'ex Presidente e famiglia si sposteranno nel quartiere chic di Kalorama, dove ci sono le ambasciate e le case di diplomatici ed ex ministri.

La nuova casa di Barack Obama e famiglia è una tipica villa di mattoni, costruita nel 1928 in stile Tudor. Si sviluppa su una superficie di circa 2500 metri quadrati, di cui 760 coperti, e ha un valore di mercato di 6 milioni di dollari ma l'ex Presidente la prenderà in affitto al costo di 22000 dollari al mese. Obama fa infatti sapere che resterà a Washington DC per altri due anni almeno, in modo da far completare il percorso di studi alla figlia Sasha. La villa di Kalorama è di proprietà di Joe Lockhart, che ha lavorato come ufficio stampa della Casa Bianca sotto l'ex presidente Bill Clinton e ora vive a New York. Barack, Michelle, Malia e Sasha vi si trasferiranno a partire dal 20 gennaio 2017.

Mentre Melania Trump inizia ad informare sui cambiamenti per la Casa Bianca, sappiamo che la casa dove andrà a vivere Obama con la famiglia si compone di nove camere da letto e otto bagni, un doppio salone con sala da pranzo, una splendida terrazza di grandi dimensioni con giardini, e un cortile con spazio sufficiente per 8-10 automobili. La villa di mattoni, che ha pavimenti in legno e rifiniture in marmo, subirà alcune modifiche con il trasferimento di Obama: tutti gli ex presidenti statunitensi devono spostarsi con la scorta e allestire la casa per impedire eventuali atti contro la loro sicurezza; saranno sicuramente utilizzati particolari porte e finestre, oltre ad un sistema di sorveglianza per garantire la serenità della famiglia Obama.