in foto: Willow campus – Facebook

Dopo essere stato accusato di contribuire alla crisi di abitazioni nella Silicon Valley, Facebook ha deciso di costruirsi un villaggio di 1.500 appartamenti per i suoi lavoratori. La famosa società di social network ha infatti presentato di recente al consiglio locale i piani per creare un nuovo quartiere di case, negozi e una piazza pubblica proprio alle spalle di Menlo Park, dove sorge la nuova sede operativa di Facebook. Kirsten Keith, sindaco di Menlo Park, ha accolto con favore il progetto di Mark Zuckerberg che aiuta ad affrontare la crisi dei prezzi degli affitti nella Silicon Valley causata dalla rapida crescita delle aziende tecnologiche della costa occidentale.

Willow campus – Facebookin foto: Willow campus – Facebook

La prima città di Facebook accoglierà 1.500 appartamenti, una farmacia e un negozio di alimentari, visto che in zona non sono presenti e l'area commerciale più vicina dista 30 minuti di auto da Menlo Park. Facebook ha scelto di costruire il suo quartier residenziale a Menlo Park, a circa 30 miglia a sud di San Francisco, a causa della carenza di alloggi e dell'aumento degli affitti in seguito al "fallimento" del governo regionale nell'investire in infrastrutture. Dal 2010 la Silicon Valley, nella Baia di San Francisco, ha visto la creazione di più di 640.000 nuovi posti di lavoro senza un'adeguata costruzione dio case allo stesso ritmo di crescita.

Abbiamo trovato una casa quando ci siamo trasferiti a Menlo Park nel 2011. Siamo parte di questa comunità e, essendo qui, ci permette di lavorare sulla nostra missione per avvicinare il mondo.
Ecco perché intendiamo continuare a investire in questa comunità. Quando abbiamo prima ampliato oltre il nostro campus originale, non guardammo oltre la strada. Frank Gehry ci ha aiutato a progettare quella costruzione, che noi chiamiamo MPK20. La nostra presenza si è ulteriormente ampliata da allora, e ora stiamo progettando di riqualificare l'ex Menlo Science & Technology Park che intendiamo chiamare Willow Campus.
Parte della nostra visione è quella di creare un centro di vicinato che fornisce servizi comunitari di lunga durata. Abbiamo in programma di costruire 125.000 metri quadrati di nuovi spazi commerciali, tra cui un negozio di alimentari, una farmacia e un altro dettaglio rivolto verso la comunità.

John Tenanes , VP Servizi globali e immobili

Gli appartamenti del Willow Campus saranno dati ad un tasso più basso del mercato, per il 15%; gli altri verranno messi sul mercato al valore attuale: gli affitti a Menlo Park dopo il trasferimento di Facebook in zona, sono triplicati, e, con la media di a 3.349 dollari per un bilocale, sono alcuni dei più alti del paese e notevolmente superiori a quelli di New York City. A Willow Campus saranno realizzati anche uffici, un'area commerciale e potenziati i mezzi di trasporto con un investimento iniziale di 18,5 milioni di dollari che probabilmente crescerà, secondo Tenanes. L'obiettivo del progetto è di realizzare le case e gli uffici entro il 2021 e in una seconda fase completare il piano. Facebook ha avanzato anche una proposta di 1 milione di dollari per riaprire una vecchia linea ferroviaria che attraversa il campus aziendale e investirà decine di milioni per migliorare una strada pubblica, la US 101, che va dall'ufficio a San Francisco.

Willow campus – Facebookin foto: Willow campus – Facebook

Facebook non è l'unica società che sta provando ad affrontare la crisi abitativa della Silicon Valley e la conseguente inadeguatezza delle infrastrutture pubbliche. Anche Google ha dichiarato che spenderà 30 milioni di dollari per realizzate 300 appartamenti prefabbricati di servizio per i lavoratori presso la sede del campus nella vicina Mountain View. Apple, che presto vedrà il completamento del suo nuovo quartier generale a Cupertino con 12.000 dipendenti, sta già pagando alla città una tassa di "mitigazione dell'abitazione" di circa 5 milioni di dollari in vista delle conseguenze sul mercato immobiliare dell'apertura di Apple Park.