Potete dire addio a ruote bucate e danni alle auto per i fastidiosi fossi in città grazie alla street art. Guidando l'auto, e ancora peggio il motorino, sembra quasi di vivere ogni giorno una gara di rally tra le strade delle città, specialmente per chi vive a Napoli o a Roma. Su, giù, a destra e sinistra, proprio evitare le buche sembra impossibile. E dove le amministrazioni tardano a riparare i manti stradali, o ancor peggio latitano, arrivano i ‘giardinieri guerriglieri' che riempiono le buche delle strade con terra e fiori.

L'arte di protesta arriva per le strade della città, questa volta non usa graffiti, bombolette, stencil o vernice ma fiori e piante. Si tratta della street art dei ‘giardinieri guerriglieri' che riparano le buche delle città in modo creativo: prima riempiono i buchi con del suolo per poi piantare dei fiori colorati, come narcisi e violette nelle fioriere di fortuna. Le strade risultano in questo modo esteticamente migliorate, e anche se le buche non sono più attraversabili, almeno il decoro urbano viene salvaguardato. Questi interventi sono volti evidentemente a non risolvere il reale problema di manutenzione delle strade della città ma ad esortare le amministrazioni e le società competenti ad intervenire.

Da Chicago a Londra, i fiori di guerriglia hanno cominciato ad apparire nelle città di tutto il mondo. E anche se il tempo dei fiori nelle buche è fugace, i giardinieri guerriglieri sostengono che è il messaggio quello che conta: “Le buche sono un problema reale e hanno il potenziale per essere trappole mortali per i motociclisti e ciclisti e con le auto c'è il problema di foratura delle ruote.”. Per alcuni gli interventi di arte con i fiori possono causare distrazioni per i passanti ma gli interventi sono solo un memento per le amministrazioni cittadine. I piccoli giardini stradali non durano infatti a lungo e nelle città dove sono stati installati stanno servendo al loro scopo di aiuto al pubblico.