Il sogno di pedalare lungo l'intero lago di Garda, su una pista quasi a filo d'acqua, diventa realtà. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in accordo con tre Regioni (Regione Lombardia, Provincia autonoma di Trento e Regione Veneto), ha approvato il progetto per un anello ciclabile di 140 chilometri attorno al lago di Garda, circondato da un paesaggio mozzafiato. Il Garda by Bike entrerà a far parte del sistema di ciclovie turistiche e già è stata ribattezzata come la pista ciclabile più spettacolare d'Europa. Il nuovo anello ciclabile collegherà Capo Reamol a Limone sul Garda con il confine del Trentino Alto Adige, percorrendo tutto il Lago di Garda in uno scenario suggestivo, attraverso percorsi protetti, dedicati e ben segnalati.

Il Garda by bike dovrebbe essere terminato entro Pasqua 2017:
si tratta di un vero e proprio anello sospeso sul Lago di Garda che in alcuni tratti arriva a sfiorare anche l'acqua. Era da anni che si discuteva sulla realizzazione di un nuovo sistema di mobilità sostenibile ed ora sembra che il progetto vedrà la realizzazione. Alcuni tratti di pista già esistono, come quello tra Torbole e Riva del Garda, che si lega alla pista della Valle dei Laghi verso Salò. La nuova costruzione interessa invece un prolungamento della pista esistente di altri 4 chilometri. L'anello ciclabile permetterà ai ciclisti di percorrere tratti oggi dismessi come vecchie gallerie, attraverso Sirmione, Lonato del Garda, e altri comuni come Manerba del Garda, Gargnano, Tignale, Limone sul Garda, andando verso nord.

La pista ciclabile avrà livelli di difficoltà differenti. Il tratto più difficile del Garda by bike sarà sicuramente quello tra Gargnano e Limone sul Garda dove le pendenze aumentano, salendo sui monti della Valvestino. Sono infatti previsti anche mezzi alternativi, come i battelli, per permettere a tutti di completare il percorso. L'investimento richiesto per il completamento dell'anello ciclabile ammonta a 102 milioni di euro, tripartito tra le Regioni Lombardia, Provincia autonoma di Trento e Veneto, in base alle proprie competenze territoriali. Con il progetto Garda by Bike ed il completamento dei percorsi ciclabili e ciclopedonali esistenti sulle sponde del Lago di Garda, si realizzerà un percorso unico in Europa, collegato con la Ciclovia del SOLE e la Ciclovia VENTO, che determinerà una rete di oltre mille chilometri su tutto il territorio nazionale.