Quando inizia il primo caldo della stagione c'è chi gioisce per la sensazione di estate ormai vicina, chi, abitando vicino al mare, si precipita in spiaggia per la prima tintarella, chi invece comincia a escogitare modi per stare al fresco. Perché lavorare, studiare, dormire, guardare la TV o gustare un pasto può essere difficile quando l'aria si riscalda. Certo lavorare nel caldo afoso, pranzare mentre si rischia di sciogliersi sulla sedia, rigirarsi la notte nel letto alla ricerca di un angolo fresco, non fa piacere a nessuno. Così in molti a mezzi di raffreddamento degli ambienti a discapito delle bollette e dell'impatto sulla Natura. Conosciamo tutti perfettamente la piacevole sensazione di freschezza che un condizionatore riesce a dare nelle calde giornate e quando le temperature fuori sono roventi; ma i consumi di energia lievitano, per non parlare dei costi elevati della bolletta. Per la prossima estate però non dovete disperare, arriva una soluzione al grande caldo senza grande dispendio di elettricità e di soldi: si chiama Geizeer ed è un piccolo cubo capace di raffreddare ogni ambiente, nato dall'idea di due giovani designer italiani, Damiano Iannini e Ferdinando Petrella.

Con meno di un centesimo al giorno sarà possibile raffreddare una stanza: Geizeer è l'innovativo dispositivo di raffreddamento a ghiaccio eco-compatibile che vi farà risparmiare sulla bolletta elettrica. Con i primi caldi in città tutti infatti ricorrono ai ripari con l'uso smodato di impianti d'aria condizionata ma a che prezzo? Questa scelta incide fortemente sulle bollette a fine mese e comporta un irresponsabile consumo di energia a danno dell'ambiente. Inoltre non sempre è possibile né sano usare i condizionatori quotidianamente in quanto possono causare disagi, come mal di testa, torcicollo, mal di schiena e problemi respiratori. E lo stesso può valere per l'uso dei ventilatori che sono in grado solo di muovere l'aria a discapito del consumo di energia. Ma per la prossima estate arriva la soluzione ideale: Geizeer è una piccola scatola, che misura appena 14 centimetri circa per lato, che raffredda ogni tipo di ambiente con un costo inferiore ad un centesimo al giorno.

Come funziona Geizeer.

Geizeer è un ice cooling costituito da un cubo di legno, materiale conosciuto come ottimo isolante termico, composto da due gusci. All'interno del cubo sono stati installati una batteria ricaricabile con micro USB, una piccola ventola e un impacco di ghiaccio. I due gusci hanno nelle estremità inferiori e superiori dei piedini metallici che fungono da contatti elettrici che permettono il funzionamento del dispositivo. "Metà del cubo che serve come base fornisce uno spazio isolato per una batteria ricaricabile e un PCB con micro USB. Sopra questo spazio sono alloggiati gli elementi di raffreddamento. L'aria viene aspirata dalla griglia nella metà superiore, raffreddata all'interno del cubo e spinte fuori attraverso le fessure che separano le due metà", si spiega sul sito di crowdfunding dove l'innovativo oggetto sta cercando fondi per la produzione.

Usare Geizeer è davvero semplice. Una volta estratto l'elemento congelato dal freezer, è sufficiente sovrapporre le due metà del cubo, in modo che i due segni coincidono alimentazione in modo che il circuito elettrico si attivi e metta in moto la ventola. La ventola aspira aria calda dalla griglia. L'aria entra nel cubo e, dopo pochi secondi a contatto col ghiaccio, fuoriesce sotto forma di aria fredda a 360°. Così Geizeer può raffreddare una stanza di 12 metri quadrati con meno di un centesimo al giorno. Gli elementi di raffreddamento hanno una durata di quattro ore e possono essere riutilizzati; mentre la batteria ricaricabile inserita nel cubo ha una durata di sette ore. Spegnere Geizeer è altrettanto facile basta ruotare le due metà del cubo per interrompere il contatto elettrico. Essendo inoltre leggero e di piccole dimensioni, può essere trasportato in qualsiasi ambiente si desidera per un piacevole refrigerio.