Se pensate che gli ostelli siano ancora tristi ed affollati dormitori vi sbagliate di grosso. eProbabilmente è da troppo tempo che non viaggiate per rendervi conto che quelli che un tempo erano umili rifugi per i ragazzi con lo zaino in spalla (backpacker), oggi gli ostelli sono molto più simili a Boutique Hotel per globetrotter esigenti, che vogliono viaggiare leggeri ma senza rinunciare allo stile e le comodità. Non più solo un pubblico giovane sceglie gli ostelli per i propri viaggi proprio perché, e di conseguenza, tali strutture ricettive sono sempre più simili a paradisi dell'ospitalità di lusso. Il concept degli ostelli di nuova generazione è quello di offrire alla propria clientela sistemazioni di design, impeccabili, pur mantenendo dei prezzi contenuti. E così nei nuovi ostelli si trovano ambienti ricercati e di tendenza, simili a piccoli templi del design, spesso anche opera di architetti di fama internazionale. Il sito Hostelworlds.com li raccoglie un po' tutti nel mondo e ogni anno ne elegge i migliori a cui viene conferito un premio, gli Hoscars, tra i più prestigiosi del settore.

La quattordicesima edizione degli Hoscars ha visto primeggiare l'Italia, a grande sorpresa di tutti quelli che hanno sempre criticato il Bel Paese per le sue strutture ricettive arretrate e poco competitive a livello internazionale. Le premiazioni di Hostelworld vengono stabilite tra 33000 strutture in 170 paesi in base alle valutazione dei clienti under 35 del sito, leader mondiale per l'organizzazione di soggiorni in ostello. E così scopriamo che in Italia troviamo l'ostello più pulito al mondo: si tratta del 5 Terre Backpackers di Corvara, vicino a La Spezia. L'Ostello Bello a Milano viene premiato come il migliore ostello in assoluto tra le nuove strutture ricettive di grandi dimensioni. Quello che infatti conquista dell'Ostello Bello è che non è una semplice location, né il solito ostello: è un luogo dove vedere una Milano diversa da quella della moda ad ogni costo, dove bere una birra in compagnia di amici e conoscerne altri che provengono da tutto il mondo; qui si organizzano tantissimi eventi culturali e ricreativi aperti a tutti, gratuiti, durante tutta la settimana, che vanno da installazioni artistiche a mostre, a cineforum o ancora musica dal vivo.

L'Italia si conferma inoltre come una delle mete preferite dal turismo, specialmente da americani, australiani, inglesi, sudcoreani e canadesi, tanto da essere al sesto posto tra i paesi più richiesti a livello mondiale. E una delle strutture maggiormente apprezzate dal turismo under 35 in Italia è il Generator Hostel a Venezia, sull'isola della Giudecca, che ha vinto come ostello più popolare nel rapporto prenotazioni/recensioni. Ricavato all'interno di un palazzo del 1855, originariamente usato come magazzino per il grano, oggi il Generator Hostel è un ostello di design unico, dove la storia e il fascino del palazzo storico sono uniti all'artigianato locale e alla cultura moderna, così come al design contemporaneo. A Roma invece si trova l'ostello più prenotato che è il The Yellow, un'altra struttura simile all'Ostello Bello di Milano, dove si organizzano feste ed eventi di vario genere. Insomma era ora che l'Italia, culla della storia e dell'arte, si affermasse positivamente nel settore del turismo di qualità a prezzi contenuti.