Sarà Dubai la prima città dove verrà sperimentato l'Hyperloop One, il treno più veloce del mondo. Hyperloop One è un nuovo modo per spostare cose e persone ad una velocità mai raggiunta prima: si potrà andare da Dubai ad Abu Dhabi, che distano 160 chilometri, in 12 minuti; raggiungere poi Riyad in 48 minuti percorrendo 1.100 chilometri. Il Frecciarossa in Italia a confronto con l'Hyperloop One sarà un carro merci. Sarà come viaggiare su un aereo ma al prezzo di un biglietto di autobus.


L'Hyperloop One è come la banda larga dei trasporti.
Il progetto ideato nel 2013 potrebbe trovare realizzazione fra cinque anni a Dubai. La decisione è stata presa di recente in cima al Burj Khalifa, l'edificio più alto del mondo, dove si è tenuta una conferenza su progetti legati al sistema ad alta velocità e la proposta del co-fondatore di Tesla, Elon Musk, conclusasi con un accordo per studiare il potenziale per la costruzione di una linea che collega la capitale degli Emirati ad Abu Dhabi entro i prossimi cinque anni. I primi test per l'Hyperloop One verranno svolti nel deserto del Nevada, poco distante da Las Vegas, dove si stanno sperimentando appositi vagoni per il trasporto di persone a una velocità mai raggiunta prima.

Non vendiamo auto, barche, treni, o aerei. Vendiamo tempo.

Hyperloop One

Il treno superveloce è composto da capsule a lievitazione. I passeggeri viaggeranno in una sorta di cialda che ha spazio per sei persone. Secondo BIG, lo studio di architettura che si è occupato del progetto in collaborazione con Hyperloop, la progettazione del sistema si basa su uno studio di "come una rete di trasporti urbani e interurbani deve integrarsi con l'infrastruttura esistente". Così le varie stazione di Hyperloop One, chiamate portali, sono state definite in base alla densità di passeggeri e alla vicinanza dei nodi di trasporto più frequentati. Ogni stazione è progetta come una singola risposta ai diversi contesti, in cui è destinata ad integrarsi, ma ognuna avrà caratteri simile alle altre in modo da essere facilmente riconoscibile. Il sistema potrebbe successivamente essere esteso per collegare gli Emirati Arabi Uniti con i vicini paesi del Golfo in modo che Dubai e la capitale saudita Riyadh, che attualmente distano due ore di aereo, potranno essere raggiunte in meno di 50 minuti.