Sicuramente vi sarete accorti che la tendenza dell'abitare oggi, specialmente per chi vive in una grande città, in una metropoli del mondo come New York, Londa, Parigi, è sempre più rivolta a spazi ristretti ma multifunzionali. Tale direzione non appartiene solo alle grandi metropoli del mondo ma viene confermata anche dall'Osservatorio immobiliare italiano che appunto attesta l'aumento di domanda di piccole case rispetto a quelle di medie e grandi dimensioni, probabilmente dovuto ad una maggiore affermazione delle piccole famiglie, coppie, single, divorziati e pensionati. Così, il mondo del design negli ultimi anni si è visto costretto ad adattarsi alle nuove esigenze della società: c'è bisogno di piccoli spazi ma con tutti i confort.

Chi dice che la comodità si trova solo nei grandi spazi non ha mai visto gli appartamenti più piccoli al mondo dotati di ogni comfort. Si passa dagli scarsi due metri quadrati del King's Cube di Hong Kong, un famigerato appartamento ‘cubicolo' giapponese che rappresenta l'unico modo di vivere per migliaia e migliaia di residenti di una città afflitta da una terribile crisi di alloggi a prezzi accessibili come Hong Kong, fino ai lussuosi 30 metri quadrati del monolocale a fisarmonica dell'architetto Gary Chang, passando per gli 8 metri quadrati di una casa parigina, sempre dotata di ogni genere di comodità come una casa tradizionale. Benvenuti nel fantastico mondo immobiliare di Lilliput