Quasi sempre siamo abituati a camminare per le strade delle città e trovare intorno a noi solo palazzi grigi, bianchi o dalle tinte neutre….certamente alcuni colori danno un senso di pulizia ed ordine alle metropoli urbane, ma immaginate come sarebbe svegliarvi in una città piena di colore? Specialmente nelle fredde e uggiose giornate invernali, passeggiare o guidare tra palazzi colorati e vivaci renderebbe sicuramente a molti la giornata più allegra. Ma nel mondo ci sono realmente alcune persone fortunate che possono svegliarsi ogni giorno in un mondo di colore.

A Vienna esiste un complesso di case popolari, Hundertwasserhaus, costruite a Vienna dall'architetto e artista Friedensreich Hundertwasser. Si trova nel quartiere di Landstraße, a est del centro città. L'artista ha voluto infondere allegria e gioia di vivere ai 50 appartamenti delle persone meno abbienti della città, costruendo le varie strutture usando linee morbide. In tutto il complesso non vi sono infatti spigoli vivi. Le facciate sono dipinte a colori vivaci e decorate con ceramiche colorate. In ogni terrazza vi sono giardini pensili che servono a portare il verde in ogni abitazione. La creazione di questi ultimi, in particolare, è un chiaro riferimento ad uno dei concetti chiave dell'artista, secondo cui tutto ciò che si espande in orizzontale appartiene alla natura e tutto ciò che si innalza al cielo, all'uomo. Molti materiali utilizzati, come, ad esempio, le ceramiche delle decorazioni delle facciate, sono di recupero. Perfino i servizi igienici sono in stile, infatti fanno parte delle Toilet of modern art dove ceramiche decorative, fontane e colori sgargianti rendono allegro e piacevole anche questo ambiente. E oggi le case di Hundertwasser sono diventate una vera e propria attrazione turistica e attirano ogni anno migliaia di turisti.

La Boca, Buenos Aires, Argentinain foto: La Boca, Buenos Aires, Argentina

Nella città di Maracaibo, in Venezuela, c'è il quartiere tradizionale di Saladilla che prende il nome dalla sua posizione vicino a una salina. Qui, durante i secoli XIX e XX, si è sviluppato uno stile popolare locale per le abitazioni adattate alle condizioni climatiche della città, che ha dato al quartiere un carattere locale e un'identità radicata, tanto che Saladilla è stata dichiarata Area Storica di Valore della nazione e del patrimonio artistico e culturale della città di Maracaibo. E ancora, a La Boca, a Buenos Aires, in Argentina esiste una strada, il "Caminito", che è una via con case colorate, dall'antica tradizione degli immigranti di dipingere con sgargianti pitture navali i frontoni delle casette. Le case venivano dipinte con le rimanenze di vernice usata per le chiatte da trasporto merci che transitavano nel Riachuelo e negli anni questo è diventato un motivo di attrazione per i turisti. Dunque ci si domanda perché non in tutte le città e quartieri si trovano queste esplosioni di colore; per qualche ragione, la maggior parte del mondo sembra essere bloccata quando si tratta di colorare palazzi o interi quartieri di costruzioni. Ma ci sono alcune ragioni pratiche per cui è difficile avere un edificio colorato: la manutenzione di una facciata complessa e colorata è molto più complicata e costosa rispetto a quello di un palazzo con un solo colore, e intonaci con speciali proprietà anti-corrosive o contro gli agenti atmosferici sono prodotti solo in alcuni colori comuni. Ma siamo certi che se nelle metropoli si adottassero tonalità vivaci ed audaci, specialmente nei quartieri periferici, migliorerebbe la vita degli abitanti e probabilmente ci sarebbe anche un ritorno turistico per tali aree. Ecco dunque una selezione degli edifici più colorati in giro per i quattro angoli della Terra che possa essere da ispirazione per tante città nel mondo.