Una bicicletta leggerissima, pratica e soprattutto componibile proprio come un mobile ma senza necessità di alcuna manutenzione: è SLADDA, la nuova bici prodotta da IKEA che promette di migliorare la vita delle persone. SLADDA è una bicicletta unisex fornita con accessori completamente personalizzabili che facilitano la vita urbana.

SLADDA è la prima bici adatta a chiunque al di sopra dei 12 anni: si può regolare l'altezza del manubrio, oltre la sella e scegliere ruote differenti. Un sistema a scatto permetterà di aggiungere rastrelliere e borse da bici (anche se il meccanismo preciso attualmente ancora non è chiaro) e il colosso ha anche progettato un accompagnamento da rimorchio su due ruote che può essere collegato alla ruota posteriore. "In IKEA, non ci limitiamo a cose, usiamo il design per migliorare le cose. Noi lavoriamo con quello che noi chiamiamo design democratico, dove ci assicuriamo che i nostri prodotti abbiano una buona funzione, siano ben progettati e possano essere utilizzati ogni giorno, pur essendo ambientalmente sostenibili e disponibili grazie ai prezzi bassi". Ogni dettaglio di SLADDA, disegnata da Oskar Juhlin, Jan Puranen e Kristian Eke, è progettato per rendere la vita più semplice possibile alle persone.

Come un tablet pieno di app, così l'utente potrà configurare SLADDA come più desidera. Ogni bicicletta, tutta in alluminio, richiederà poca manutenzione. La cinghia di trasmissione è stata progettata per essere resistente alla ruggine, e gli ingranaggi sono nascosti in un mozzo della ruota posteriore. Sladda dovrebbe arrivare sul mercato ad agosto 2016 e il costo preciso ancora non si conosce ma probabilmente oscillerà tra i 560 e i 700 euro, in base agli accessori personalizzabili. Sladda è un ottima alternativa all'automobile per vivere meglio nel rispetto dell'ambiente.

A proposito di novità in casa IKEA, durante la MiLano Design Week il colosso svedese ha presentato in esclusiva la sua nuova collezione per la tavola e la casa VIKTIGT. Questa limited edition, il cui nome significa letteralmente "importante", nasce infatti da un minuzioso lavoro di riduzione per eliminare ogni dettaglio superfluo, al fine di far tornar protagonista la semplice unicità delle azioni quotidiane. La tavola si trasforma da tradizionale elemento di arredo a crocevia di esperienze e scoperte, dove ogni nuovo incontro porta ad un arricchimento personale. "Una tavola, un pasto, un incontro: questa è la ricetta IKEA per scoprire gli ingredienti essenziali della nostra felicità quotidiana".