L'inverno è ormai alle porte e mentre fuori piove, nevica o fa semplicemente freddo, la voglia di uscire diminuisce, se non addirittura sparisce. Quando a casa c'è un bel tepore è normale non avere voglia di andare in giro. Così dal Giappone arriva una tendenza ideale per questa stagione in arrivo: si chiama kotatsu ed è un modo geniale per poter restare sempre a letto. Il kotatsu in realtà ha origini piuttosto antiche in Giappone che prevede l'installazione di un focolare al centro di una camera ricoperto di tatami, molto usato sin dal XVII secolo. Per intenderci, il kotatsu è una struttura, in legno, per la preparazione di cibi e per l'aggregazione posizionato in una buca al centro della stanza diffusa nella cultura tradizionale. Oggi questa struttura viene rivisitata e resa più adatta alle esigenze moderne.

Preparatevi a non lasciare più il letto, vorrete restare sempre a casa e sdraiati quando conoscerete il nuovo kotatsu. La struttura in legno ricoperta da una calda trapunta viene fornita nella parte inferiore da una fonte di calore che rende l'atmosfera sotto il kotatsu accogliente e familiare. Le sedute attorno alla struttura centrale, previste già in antichità, diventano un comodo divano da terra o addirittura un letto o una chaise longue. La fonte di calore può essere inserita nel pavimento, quando il kotatsu viene progettato in fase di ristrutturazione o lavori in casa, per chi vuole creare una struttura che si adatta alle proprie esigenze alla perfezione; oppure la fonte può essere compresa nella struttura di legno stessa che riscalda l'intero ambiente casalingo. Per quest'inverno dunque, chi ha voglia di un cambiamento in casa e ama stare rilassato e nel tepore casalingo, non può rinunciare ad avere a casa propria una propria versione di kotatsu e l'inverno non sarà mai stato così caldo.