Spesso ci si interroga su ciò che l'arte dovrebbe essere: dovrebbe protestare contro qualcosa, farci riflettere, provocarci, emozionarci e interrogarci. Difficilmente si negherà un apprezzamento ai pesi massimi come William Kentridge e Marina Abramović, ma questa volta ci sentiamo di trovare un posticino nel mondo dell'arte anche all'opera di Gilbert Legrand, un artista francese specializzato nel trasformare oggetti di uso quotidiano in eccentriche piccole sculture e personaggi che probabilmente non saremmo mai riusciti ad immaginare senza il suo aiuto. Perché a volte, si vuole anche solo guardare un oggetto che ti fa sorridere.

Gilbert Legrand, artista ma anche illustratore freelance per l’editoria e la pubblicità, riesce a superare quella sottile linea di demarcazione che separa l’essere un oggetto comune dal diventare, non una semplice scultura, ma un vero e proprio personaggio con tratti e caratteri distintivi. Negli ultimi 10 anni, ha trovato persone nascoste e animali in cose come racchette da ping-pong, metri, pinze, e anche rubinetti dell'acqua. Legrand li rivela con la vernice, e utilizza creativamente i contorni e i dettagli di un oggetto particolare per far risaltare il ritratto fantastico. Le setole di una spazzola diventano improvvisamente una testa di qualcuno piena di capelli, mentre il gancio di una gruccia funge da coda di un topo. L'artista francese aggiunge qualche tocco di stravaganza in oggetti di utensili d'uso comune trasformandoli in personaggi deliziosi.

É incredibile quello che Legrand è in grado di fare con il solo dipingere. Con molti dei suoi pezzi, ha fatto un buon lavoro a creare un personaggio convincente che realmente si ha difficoltà a capire quale strumento comune c'è sotto la maschera. Grazie alla sua visione creativa e ad una fantasia senza limiti è riuscito a trasformare ogni sorta di oggetto per la casa in qualcosa di inaspettato: un appendiabiti è diventato un topolino con le scarpe da tennis, e le lame di un paio di forbici si sono trasformate in una coppia di innamorati. Le sculture di Legrand ci incoraggiano a guardare oltre ciò che vediamo, perché l'ispirazione è ovunque, anche in qualcosa di semplice come un paio di forbici.