Sarà capitato a chiunque di avere in casa un parente, un amico, un coinquilino che di fronte ad un problema, ad una cosa rotta o ad una riparazione da fare esclamasse "Ora ci penso io", come se avesse nelle mani l'arte del tutto fare onnisciente in grado di riportare tutto in ordine. Ma spesso vi sarà anche capitato di assistere a queste miracolose riparazioni che poi si rivelavano delle idee strampalate quasi al limite del ridicolo e quelli che si erano mostrati come salvatori si rivelassero degli ingegneri illusi. A volte sarà successo anche a noi di peccare della presunzione di riuscire a risolvere una situazione, un danno, una cosa rotta, e semmai essere riusciti semplicemente a mettere una toppa senza realmente trovare la soluzione definitiva del problema. Certo spesso la riparazione può funzionare però non bisogna lamentarsi se gli altri che la vedano possano trovare la cosa esilarante. E per fortuna da quando ci sono i social possiamo assistere a tanti di quei lavori fai da te che si rivelano soluzioni divertentissime ad un problema da risolvere.

Siamo tutti colpevoli di credere spesso nel fai da te, a volte funziona, a volte no ed altre volte si rivela un clamoroso disastro. Però è proprio quando il fai da te sembra disastroso che risulta estremamente divertente. E grazie alle immagini condivise sui social dagli utenti tutti possiamo ridere di questi lavori fai da te esilaranti che sicuramente dimostrano quante persone in casi di necessità aguzzino l'ingegno però si arriva a soluzioni a limite del possibile: c'è ad esempio chi pensa di mettere una scopa al posto del tergicristallo posteriore; chi pensa di imballare un pilastro che sta crollando pur di tenerlo coeso; chi utilizza l'immagine di Jack Nicholson in Shining dietro una porta rotta; chi vuole riparare con lo scotch un piatto rotto; chi usa una cannuccia al posto del filtro dell'acqua da sostituire; e chi mette una finestra normale al posto di un finestrino rotto. E la risata diventa inevitabile.