È statisticamente provato che ci sia un forte legame tra una scuola ben progettata e le prestazioni di un alunno. Un ottimo design in classe certo non ha il potere di alzare gli standard ma un struttura poco attenta alle esigenze degli studenti può incidere negativamente sulla la qualità dell'insegnamento, le aspirazioni e la formazione scolastica degli alunni, specialmente in tenera età. Le strutture della scuola influenzano l'apprendimento: configurazioni spaziali, rumore, calore, freddo, luce e la qualità dell'aria, ovviamente, incidono sugli studenti e la capacità degli insegnanti di lavorare. Gli edifici ben progettati stimolano gli spiriti e le aspirazioni di tutti coloro che li usa, per essere tali necessitano strutture che siano adatte allo scopo e durino nel tempo. Così sempre più scuole, soprattutto asili ed elementari, vengono progettate con una maggiore attenzione alla distribuzione degli spazi, agli arredi utilizzati, alle attività da svolgere.

Dite addio all'immagine statica di scuola primaria, fatta di classi separate, arredate da banchi di legno, sedioline sgangherate, cupe lavagne e vecchie carte geografiche, come noi la ricordiamo. Nel futuro delle prossime generazioni l'istruzioni avverrà in spazi fluidi, flessibili, con sedute ergonomiche, ampie aree dedicate al gioco e alla creatività, pareti riscrivibili, amache per studiare e tanto tanto colore. Ecco alcuni esempi delle scuole più originali e vivaci in giro per il mondo.