Cubi perfetti, sfere e piramidi vertiginose, non si tratta di grattacieli o edifici futuristici ma di dolci. A crearli è una giovane pasticciera ucraina, Dinara Kasko, architetto di formazione, che ha saputo unire le sue conoscente nel campo architettonico alla sua passione per la cucina realizzando incredibili dolci che quasi spiace dover mangiare. Le creazioni culinarie di Dinara Kasko sembrano delle opere di architettura contemporanea ma piuttosto che usare acciaio, cemento o vetro, i suoi edifici di bontà sono composti di meringa, gelatina o cioccolato.


Simili a modelli in scala di edifici, i dolci di Kasko sono realizzati utilizzando la modellazione 3D per la creazione di stampi di silicio. Ogni stampo, unico, viene composto con una stampante 3D. Ogni torta parte dunque da un modello matematico che viene poi concretizzato da una stampante alimentare in 3D. La laurea in architettura è stata dunque fondamentale per Dinara Kasko che, appassionata di pasticceria dopo un viaggio in 16 paesi a partire dai 17 anni, dopo la nascita del suo bambino, ha deciso di fondere i suoi amori realizzando dei dolci che sembrano architetture se non addirittura sculture spettacolari.

Cerco proprio di unire architettura, design e pasticceria. Una bella torta, come un edificio, deve puntare anzitutto sul design.

Dinara Kasko

Forma, volume, composizione, proporzioni, colore e consistenza, questi sono gli elementi che caratterizzano le creazioni di Dinara Kasko. La pasticciera ucraina si approccia ai suoi dolci come se fossero edifici, e crea strutture commestibili davvero singolari. I suoi dolci sono non solo bellissimi da vedere ma anche molto buoni secondo il parere di chi ha avuto la fortuna di poterli provare. "Ho molte idee non realizzate e una grande voglia di sperimentare. Non voglio di imitare gli altri; Voglio creare qualcosa di nuovo", confessa Dinara Kasko. Possiamo dire che c'è già riuscita.