"Meno roba, più felicità" è il motto di Graham Hill, il fondatore di TreeHugger.com e CEO di LifeEdited, due siti che promuovo un vivere più semplice e sostenibile attraverso spazi piccoli ed immersi nella natura. Laureato in Architettura e Design presso la Carleton University di Ottawa, Graham Hill ha dimostrato in questi anni come si possa essere felici scegliendo di vivere in spazi più piccoli. Semplificare la vita può rendere infatti la propria esistenza migliore: "Immaginate di modificare la storia della vostra vita. Quali parti della trama sono essenziali? Quali impostazioni sono necessarie? Quali personaggi sono indispensabili? E quello che potrebbe essere lasciato fuori? Quali parti della tua vita si sentono come riempitive? Ora smettete di immaginare, perché è il momenti di modificare la storia della propria vita. Ogni scelta effettuata – la casa in cui vivi, i mobili che acquisti, i soprammobili che si posseggono, le relazioni che si mantengono, la carriera che hai scelto, le attività in cui ci si impegna, i media si consumano – può modellare la vostra storia", spiega il CEO di LifeEdited, "I buoni editori devono essere disposti a lasciar andare tutto ciò che non fa muovere in avanti la storia; questo include lasciar andare le cose con le quali si potrebbe avere un forte attaccamento emotivo. Ma si sa che le grandi storie possono essere rovinate quando affollate da elementi superflui". E così sembra proprio che la felicità risieda nei piccoli spazi, si chiama teoria de "Il lusso del meno" quella di Graham ma tutti possiamo adottarla perché basta davvero poco per essere felici. Liberarsi del superfluo rende liberi e la libertà e felicità, e se queste parole così fumose non vi hanno convinto ecco in 5 punti le ragioni per le quali vivere in case piccole rende più felici

1. Meno pulizie: avere una casa piccola comporta meno stress per pulire e gestire gli spazi. La vita domestica sembrerà dunque più facile e leggera.

2. Più cura dei dettagli: avere una casa più piccola implica che si può avere più tempo ed attenzione per curare i dettagli in casa e nella propria vita in generale

3. Meno cose possedute: avere meno cose in casa vuol dire aver bisogno di meno tempo per metterle a posto, perdere meno la testa per cercare gli oggetti spariti e anche stare più tranquilli che nessuno voglia prendersele perché non le si possiede appunto.

4. Più ordine: avere meno cose comporta anche inevitabilmente che la casa sia più in ordine e spazi ordinati danno una maggiore sensazione di comfort e benessere.

5. Meno soldi: una casa più piccola comporta meno costi di manutenzione e di gestione dunque più soldi da spendere in cose che vi fanno felici!