Da oltre due secoli Downing Street è la famosa via di Londra dove hanno sede le residenze delle due figure parlamentari più importanti del Regno Unito: il Primo Ministro del Regno Unito al numero 10 della strada, e il Secondo Lord della Tesoreria al numero 11. Nella stessa zona, Westminster, si trovano il Parlamento e Trafalgar Square, giusto per comprendere la centralità di posizione di Downing Street. Ma ciò che di recente rende Downing Street un luogo unico al mondo non sono tanto le residenze che ospita o i monumenti che sorgono in zona, bensì il fatto che accoglie il giardino più caro del mondo. Si tratta proprio del giardino di Downing Street 10, quello di cui gode il Primo Ministro con la sua famiglia e che accoglie in occasioni ufficiali i Capi di Stato di altri paesi o alcune manifestazioni nazionali. Il ruolo di questo giardino, come potrete capire, non è di certo di uno spazio verde qualunque, ma per arrivare ad una spesa di 55mila sterline in cinque anni per curare questo giardino di certo la motivazione va ben oltre il suo ruolo nella vita politica del Regno Unito.

All'apparenza sembra un normale giardino di una residenza istituzionale, quello di Downing Street, con la terrazza annessa che si estende attraverso la parte posteriore della casa, è un giardino creato nel 1736, dominato da un prato aperto di mezzo acro che avvolge la casa con una forma a L. C'è una aiuola centrale con urne di fiori, una panchina e un arco. Vasche di fiori lungo la linea del terrazzo e il viale principale del giardino percorso tempestato di rose. C'è una bella scultura in bronzo di Barbara Hepworth, un laghetto e alcuni alberi incantevoli. C'è anche un orto, dove i prodotti coltivati includono ravanelli, cipollotti, barbabietole, crescione, carote e porri. Insomma un giardino come ci si potrebbe aspettare di trovare anche altrove. Ma il motivo per il quale sono state spese quasi trenta sterline a metro quadro, secondo il Mirror, è da ricercarsi nell'inserimento di piante, fiori e alberi molto amati da David Cameron, come soprattutto un tipo particolare di rose.