Non manca davvero molto ad un futuro in cui per passeggiare nel verde in città servirà arrampicarsi, specialmente da quando a Los Angeles ha inaugurato il primo parco cittadino verticale che rappresenta anche il muro vivente più alto del mondo. Sì, perché le piante sono esseri viventi ed quello creato dalla Rising Realty Partners è il giardino verticale più esteso che sia mai stato realizzato. Certo tutti dobbiamo ringraziare Patrick Blanc, il botanico francese che ha ricoperto di piante il Musée du quai Branly a Parigi, per aver ideato e diffuso l'utilizzo dei muri vegetali. Ma a Los Angeles lo scorso 1 maggio 2015 si è fatta la storia.

Otto piani di piante autoctone della California caratterizzano il giardino verticale più alto del mondo. Le specie vegetali californiane sono state scelte perché non richiedono molta acqua. Il muro vegetale, adiacente al campus dell'università PacMutual ed estensione del parco dell'Università, diventa anche la parete di appoggio di un bar-ristorante collocato al pian terreno: pranzare al Pitchoun Bakery promette un'esperienza davvero unica.