McDonald’s si rifà l'immagine. Anno nuovo, nuovo look: ecco il proposito per il 2016 del colosso dei fast food per antonomasia. A partire da gennaio infatti, il più famoso fast food al mondo si mostrerà ai suoi clienti con nuovi sacchetti, bicchieri, scatole da sandwich e cannucce. "Il nuovo look è semplice, fresco e coerente con la visione della società nell'essere una società di hamburger moderna e progressista", dichiara l'azienda. Dite addio dunque allo storico logo McDonald’s, quello con lo sfondo rosso, tanto per capirci.

Il nuovo logo sarà presentato prima negli Stati Uniti, poi nei 36.000 sparsi per il mondo durante tutto il 2016. Ci sarà sempre la stessa M di McDonald’s ma dimenticate il colore rosso di fondo e tutte le confezioni a cui eravate abituati. Il nuovo packaging del colosso di fast food cambierà il volto McDonald’s, dalla scatola per le patatine e gli hamburger al bicchiere di Coca Cola e i sacchetti. Nuovi colore e forme caratterizzeranno l'immagine dell'azienda che per il nuovo lancio ha scelto due studenti della Miami International University of Art and Design, Pablo Machado e Ricardo Hardouin, per realizzare in 48 ore una collezione ad hoc dei must have McDonald’s: è nata così la McDCouture Collection, composta da 50 borse, 72 cannucce, 22 tazze, otto scatole di panini, alcuni compresi di strass e perle. La collezione comprende anche un cappello da sole, un paio di scarpe di paglia con tacco a spillo, quattro borse che possono contenere un Big Mac o un rossetto, e uno zaino moderno per mangiare i prodotti dell'azienda con le mani libere. Per la nuova immagine dell'azienda, McDonald ha lavorato con un team di designer provenienti da consulenze varie, tra cui Leo Burnett, TBWA, DDB Hong Kong, Creata e Landini, Forpeople, e Boxer. Il nuovo packaging che da gennaio verrà presentato nei negozi degli Stati Uniti sarà realizzato inoltre col 100% di fibre riciclate o provenienti da fonti certificate entro il 2020, per quei clienti, tra i 69 milioni al mondo che entrano ogni giorno in un ristorante McDonald’s, che hanno a cuore il pianeta.