Proprio come in una scena del film Nuovo Cinema Paradiso, il Cineteatro San Gaetano di Pantelleria era l'unica sala che in passato fungeva da teatro e cinema per gli abitanti dell'isola. Aperto negli anni sessanta da Padre Giovani Piccirilli, i più anziani di Pantelleria ricordano le file per entrare nel primo cinema dell'isola a vedere i baci casti dei divi hollywoodiani. Oggi la sala, chiusa dal 30 settembre 2014, riapre grazie ad una colletta di isolani e di vip che hanno permesso la digitalizzazione e la ristrutturazione dell'unica sala di Pantelleria. E così, quel luogo che aveva portato il mondo lì fuori e la mondanità nella vita degli abitanti di Pantelleria, oggi li conduce verso la modernità e le tecniche più avanzate della tecnologia cinematografica.

Alla nuova inaugurazione di quello che potremo chiamare Nuovo Cinema Pantelleria c'erano il parroco dell'isola a benedire il cinema, gli abitanti, i bambini con i loro nuovi occhialini 3D e Giorgio Armani, cittadino onorario di Pantelleria, che con il suo sostegno ha permesso la riapertura della sala. L'iniziativa di modernizzazione de, Cineteatro San Gaetano di Scauri, frazione di un migliaio di abitanti sulla costa Sud dell’isola di Pantelleria, è costata 78.690 euro, escluso il prezzo per l'adeguamento della cabina di proiezione, il trasporto del materiale da Roma a Pantelleria e le spese per il personale tecnico. Armani con i suoi 25 mila euro donati ha permesso il raggiungimento della cifra necessaria per l'adeguamento della sala che altrimenti non avrebbe più permesso la proiezione di film senza la digitalizzazione dell'impianto.Il primo film proiettato è stato il film Pompei in 3D durante le feste natalizie. Oggi Pantelleria può finalmente strizzare gli occhi al mondo continentale, alla realtà in continuo movimento che viaggia ad un ritmo più veloce di quello di un'isola per condurre le nuove generazione alla scoperta della modernità.