130 anni e non dimostrarli: è ciò che viene da pensare guardando l'Arco di Trionfo di Parigi che oggi festeggia il suo anniversario. Era il 29 luglio del 1936 quando il re di Francia, Luigi Filippo, inaugurò l'Arco dedicato agli eserciti della Rivoluzione e dell'Impero. Il progetto di questo monumento celebrativo fu voluto da Napoleone in persona nel 1806 proprio per celebrare le sue vittorie durante le numerose battaglie. "Si tornerà alle vostre case solo sotto archi di trionfo" disse Napoleone al suo esercito dopo la battaglia di Austerlitz e infatti nel 1806 emanò un decreto per realizzare un monumento celebrativo che fosse il fulcro di un viale in grado di collegare il Louvre alla Bastille. Oggi l'Arco di Trionfo è uno dei simboli di Parigi da cui godere di una vista impareggiabile della città.

Ad ispirare l'Arco di Trionfo di Parigi è stato proprio l'Arco romano di Tito, ma quello francese supera in dimensioni ed imponenza quello italiano: il progetto dell'architetto Jean-François Chalgrin misura circa 50 metri di altezza, 45 metri di lunghezza e 22 metri di larghezza. Nato per celebrare le vittorie di Napoleone, presto l'Arco di Trionfo è diventato un sito patriottico venerato in onore di tutti coloro che hanno combattuto per la Francia: all'interno e nella parte superiore dell'arco sono incisi i nomi dei generali e delle guerre combattute. Nel 1921, alla base della grande arcata, è stata sepolta la Tomba del Milite Ignoto.Qui è stata installata la "Fiamma Memoriale" progettata dall'architetto Henri Favier: uno scudo di bronzo circolare al centro del quale brucia una fiamma simbolica che si accende, dalla fine della Prima Guerra Mondiale, ogni giorno alle 18.30.

L'Arco di Trionfo di Parigi è considerato il fulcro del'Axe Historique, cioè una sequenza di monumenti e grandi arterie che formano un percorso a partire dal cortile del Palazzo del Louvre alla periferia di Parigi. Per la Francia l'Arco di Trionfo di Parigi è anche il palco di tutte le grandi feste nazionali: l'11 novembre si celebra quando nel 1923 Maginot, l'allora Ministro della Guerra circondato da una moltitudine di ex combattenti, accese la fiamma per la prima volta; l'8 maggio si festeggia la Giornata della vittoria in Europa, quando la Seconda Guerra Mondiale si è conclusa in Europa; e, naturalmente, la festa nazionale della Liberazione francese del 14 luglio. Inoltre, ogni Tour de France, dal 1975, si conclude proprio sotto l'Arco di Trionfo che oggi, 29 luglio 2016, celebra il suo 130° anniversario.