Sia che siate amanti del mare, della montagna o della campagna, ce n'è per tutti i gusti in questa Pasqua 2017: se ancora non avete deciso dove trascorrere le vacanze, vi suggeriamo una serie di strutture in cui potervi allontanare dalla vita cittadina e rigenerare. Le vacanze di Pasqua non sono lunghe come quelle natalizie, per cui meglio scegliere mete non troppo lontane e semmai dove potersi rilassare e ricaricare le batterie. Le mete che stiamo per proporvi si trovano infatti in diverse zone dell'Europa ma hanno come unico comune denominatore il relax perché sono strutture tutte comprensive di spa con diversi trattamenti benessere a disposizione degli ospiti

1) Soggiornare su un'isola privata: Sveti Stefan in Montenegro è un isolotto posto proprio di fronte alla fascia costiera. Un tempo l'isola era una cittadella di difesa del paese con oltre seicento anni di storia ma oggi è stata acquistata da privati che hanno trasformato l'incantevole struttura in un resort di lusso a cinque stelle. 58 sono le abitazioni del resort, ognuna arredata e decorata in modo unico. Caratteristica dell'isola è anche la spiaggia rosa. È infatti sulla terra ferma il centro benessere che dispone di una grande piscina di ardesia e una serie di servizi che garantiscono un trattamento di totale recupero delle energie in uno dei luoghi più isolati e affascinanti nel Mediterraneo. Il pacchetto di tre notti è a partire da 1.000 euro circa per una doppia con trattamenti termali e trasferimenti gratuiti.

2) Estasiarsi sulla costiera più suggestiva al mondo: ospita solo 20 camere e suite il Monastero Santa Rosa Hotel & SPA ma questa struttura, risalente al XVII secolo, vanta estesi giardini, una piscina a sfioro con vista mozzafiato sulla Costiera Amalfitana e una Spa dotata di ogni comfort tra cui Sauna, Bagno Turco, Docce Emozionali, Piscina idroterapica e Tepidarium. L'hotel, situato a Conca dei Marini, garantisce il soggiorno ideale sia che si decida di fare una vacanza col proprio partner che con gli amici. Gli ospiti possono decidere di appropiarsi ogni giorno di una zona diversa del Monastero, sempre all'insegna del relax che sia a bordo piscina, tra i giardini o nella Spa. Il Monastero gode inoltre di una posizione privilegiata sul Golfo di Salerno: dal basso tutti possono ammirare la sua maestosa solitudine e sovrasta il territorio circostante.

3) Perdersi nella più grande Medina araba del mondo: l'Hotel Sahrai è un punto di partenza ideale per scoprire tutti i segreti di Fez. Progettato dall'architetto e designer Christophe Pillet, gode di una vista spettacolare sulla più grande Medina nel mondo arabo, riuscendo a catturare in un unico sguardo la storia di dodici secoli della città. L'hotel è un'alternativa agli isolati riad e rivisita il caratteristico motivo a grandi arcate tipico del mondo arabo. L'arredamento interno è completamente personalizzato dal designer e comprende anche mobili su misura, come la linea Sahrai design Christophe Pillet, ora prodotta da Living Divani. Piscine Zellige, gesso scolpito e rivestimento di pietra locale, ceramiche Fassi e lanterne di rame ovunque riescono a far immergere gli ospiti nella perfetta atmosfera marocchina. L'Hotel Sahrai dispone del primo centro benessere Givenchy del Nord Africa con prodotti forniti dall'azienda stessa. Inoltre il centro termale vanta un hammam marocchino vapore, cinque sale per trattamenti, una piscina di ardesia verde smeraldo.

4) Scoprire la Turchia più pittoresca: Situato nel grazioso villaggio turco di Alacati, Alavya è un hotel diffuso distribuito composto da sei case uniche con 25 camere, alcune attorno a una grande corte, altre con piccoli cortili arricchiti da gelso bianco, olivi e una vasta gamma di alberi da frutto. Ogni casa ha la sua storia e ha un proprio stile. Queste case storiche restaurate e arredate con gusto sono gestite con il massimo rispetto per la natura. La spa dell'albergo, Mibosa spa, è stata definita come un ‘rifugio olistico'. Gli ospiti possono intraprendere programmi di disintossicazione e gustare una vasta gamma di trattamenti, tra cui una sauna a infrarossi.

5) Rigenerarsi tra i vigneti francesi: Les Sources de Caudalie è situato tra i vigneti del Château Smith Haut Lafitte, a soli 20 minuti dal centro di Bordeaux. Qui l'architetto Yves Collet ha creato da zero degli edifici contemporanei con materiali locali riciclati in sintonia con l'ambiente circostante. La SPA celebra il contesto con una serie di trattamenti dedicati alla vinoterapia. Dal massaggio al merlot allo scrub al Cabernet, gli ospiti possono raccogliere i benefici del vino sul corpo come i trattamenti al resveratrolo, l'antiossidante trovato nelle uve rosse che pare faccia ringiovanire. Il costo di una doppia per una notte parte da 250 euro.