Dopo quattro anni ad Alentejo, in Portogallo, torna la Festa dei Fiori conosciuta anche come Festa del Popolo (Festas do Povo/Festas das Flores) che ricopre tutte le strade di Campo Major, soprattutto il centro storico, con fiori di carta e altri oggetti in cartone e carta, realizzati dalla popolazione. Si tratta di un evento tradizionale unico al mondo famoso anche per non avere una data e cadenza fissa: infatti la celebrazione avviene tradizionalmente solo quando la gente vuole, perché la sua realizzazione dipende da volontari e dalla forza della popolazione. La preparazione della Festa è fatta strada per strada, e il lavoro in ciascuna via è segreto, anche ad amici e parenti dei residenti, e viene resa pubblica solo la notte prima dell'inizio della Festas do Povo.

1000 fiori di carta fatti a mano caratterizzano la Festas do Povo di quest'anno. In soli 15 anni, tra il 1989 e il 2004, la Festa dei Fiori più famosa del Portogallo, ormai conosciuta anche nel mondo, si è tenuta 20 volte. Il numero di visitatori è raddoppiato grazie ad un successo di tutte le edizioni dovuto alla straordinaria diversità di decorazione delle strade. L'arte dei fiori di carta della maggior parte della popolazione di Alentejo è un patrimonio culturale unico al mondo. L'ultima Festa del Popolo ha avuto luogo nel 2011 e ha portato a Campo Maior circa 1 milione di persone provenienti da tutto il paese, la vicina Spagna, la comunità emigrante e anche da altri paesi europei. 104 strade erano state decorate con fiori di carta, equivalenti a una distanza di circa 20 chilometri. Un totale di quasi 30 tonnellate di fiori di carta e il lavoro volontario di circa 7.500 persone. L'edizione 2015, celebrata dal 22 al 30 agosto, ha richiesto un lavoro intenso di quattro mesi ma il risultato è da lasciare senza fiato.