Non so se avete mai fatto caso al quantitativo di legname vecchio che si può trovare per le strade di una città. Spesso non ci si accorge di tavolati spezzati, vecchie pedane, pezzi di legno inutilizzati fuori ai negozi o ai margini delle strade in città. Ma c'è un'artista che dai pezzi di legno trovati in giro per New York riesce a ricavare veri e propri capolavori di design. Tutto è iniziato per caso, come stesso la giovane designer racconta dopo la laurea presso il Pratt Institute, quando dei suoi amici le chiesero di realizzare una casa sull'albero al coperto per la loro galleria. L'opera vide l'utilizzo di legname trovato per strada e il suo lavoro fu notato dalla società The Frye Boot Company che le chiese di realizzare una serie di tavoli con il legno di recupero, così come era nel suo stilo, pezzi unici ed esclusivi per i loro negozi. Da lì è nato Made By Woodhand, una società di base a Brooklyn dietro il cui nome si nasconde un'artista che riesce a creare con le sue mani e dei pezzi di legno recuperato delle vere opere d'arte per la casa.

Incantevoli arredi fatti con il legno recuperato, è questa l'arte di Made By Woodhand. Il lavoro della giovane designer oltre a radicarsi nelle tecniche di recupero dei vecchi materiali inutilizzati, si ispira fortemente alla cultura e alle radici meridionali dell'Alabama da cui proviene: "Ogni pezzo è essenzialmente un esperimento. Come gran parte del mio lavoro passato, molte di queste tavole sono state ispirate da modelli dei ricordi classici, e riflettono le mie radici dell'Alabama, dove fare le trapunte è stato più di un mestiere, ma una ricca tradizione culturale. Anche se in questa serie il mestiere di fare le trapunte esiste più come riferimento visivo, spero che la stessa attenzione e cura sia evidente in queste tavole come le trapunte che le hanno ispirate".