"Donami mille baci, poi altri cento, poi altri mille, poi ancora altri cento, poi di seguito mille, poi di nuovo altri cento. Quando poi ne avremo dati migliaia, confonderemo le somme, per non sapere, e perché nessun malvagio ci invidi, sapendo che esiste un dono cosí grande di baci.", scriveva Catullo. "Ma poi che cosa è un bacio? Un giuramento fatto un poco più da presso, un più preciso patto, una connessione che sigillar si vuole, un apostrofo roseo messo tra le parole t'amo; un segreto detto sulla bocca, un istante d'infinito che ha il fruscio di un'ape tra le piante, una comunione che ha gusto di fiore, un mezzo di potersi respirare un po' il cuore, e assaporarsi l'anima a fior di labbra!", si domandava Edmond Rostand. E seppur l'atto di baciare non è una pratica universale tanto che, per metà del mondo, non è piacevole e talvolta può recare fastidio (in Cina il bacio è considerato poco igienico. In Giappone non si usa baciarsi in pubblico, perché può recare fastidio, il bacio degli eschimesi è molto particolare: si strofinano le punte dei nasi, con labbra ed occhi chiusi), fiumi d'inchiostro, di tempera e di marmo sono stati dedicati al bacio. Nessuno sa esattamente che valore attribuirgli ma tutti concorderanno sulla formula: "sentimento per purezza per intensità per durata" che non può evitare di suscitare emozioni.

1 Il bacio di Gustav Klimt (1908)

2 Il bacio di Francesco Hayez (1859)

3 Il Bacio (Le Baiser) di Auguste Rodin (1889)

4 Gli amanti di René Magritte (1928)

5 Il bacio di Pablo Picasso (1925)

6 Amore e Psiche di Antonio Canova (1788)

7 Il bacio di Max Ernst (1927)

8 The Birthday di Marc Chagall (1915)

9 Il bacio con la finestra di Eduard Munch (1892)

10 Il bacio di Roy Lichtenstein (1962)