Vista dalla strada, la casa di Jeffrey Pelletier, architetto di Seattle, sembra una normale villetta familiare con giardino e staccionata. Ma quello che nasconde al suo interno difficilmente riuscirete ad immaginarlo. Jeffrey Pelletier ha sempre sognato fare l'architetto e da piccolo, infatti, amava giocare con i Lego: "É probabilmente la ragione per la quale sono un architetto oggi – semplicemente mi hanno ispirato". Ma l'attrazione magnetica di Pelletier verso i mattoncini colorati non è svanita con l'adolescenza e nemmeno quando ha iniziato a costruire palazzi di veri mattoni. Quando Jeffrey col marito, Christopher Pasco, si sono trasferiti in una vecchia e degradata casa di Seattle costruita nel 1902, dei lavori di ristrutturazione si rendevano necessari. Così all'eccentrico architetto venne un'idea: poteva finalmente realizzare il sogno della sua infanzia.

Nel ristrutturare casa, Jeffrey Pelletier decise di lasciare intatta la struttura originaria ma trasformare una parte della casa in qualcosa di straordinario. Non si è dunque limitato semplicemente a rendere moderni e funzionali gli spazi della casa dando loro una veste elegante: "Volevo davvero fare in modo che ogni spazio in casa sembrasse speciale", dice Pelletier, "La tavolozza dei colori esuberante è stata ispirata dal tempo. Seattle ha un clima notoriamente grigio. Volevamo colori vivaci". Ma la vera sorpresa è nel seminterrato: un'intera stanza dedicata alla passione di Jeffrey, i Lego! Tutti i pezzi collezionati nel tempo sono collocati all'interno di scatole e ogni volta che vuole e ha tempo Jeffrey Pelletier può tornare a giocare come un bambino e sognare di essere un architetto, ora che architetto lo è per davvero.