Nella Stazione Spaziale Internazionale l'acqua è un bene molto prezioso che non può essere assolutamente sprecato; qui si utilizza un sistema di riciclaggio in modo da garantire agli astronauti di avere sempre acqua. Proprio ispirandosi alla tecnologia a bordo di un veicolo spaziale, nasce la Doccia del Futuro (Shower of the Future) che può far risparmiare ad una famiglia fino a 1000 euro sulla bolletta elettrica. La doccia in casa è infatti uno degli elementi che consuma più acqua e corrente; spesso infatti ci sentiamo dire di non restare troppo sotto la doccia o è sempre più frequente nel mondo del design assistere alla diffusione di sistemi di controllo e risparmio dell'acqua. Ma da oggi tutti questi accorgimenti non sono più necessari grazie a Shower of the Future, una doccia intelligente a circuito chiuso che utilizza l'80% in meno di elettricità e circa il 90% in meno di acqua rispetto ai sistemi tradizionali.

Ci si è sempre immaginati la doccia del futuro come un sistema iper-tecnologico, con luci psichedeliche, che semmai parla e ti districa i capelli, si lava da sola e contribuisce al benessere del corpo. Ma la doccia del futuro, in un Pianeta che ha sempre più bisogno di attenzioni e comportamenti sostenibili, semplicemente ricicla l'acqua sporca e fa risparmiare soldi: letta così, il sistema di Shower of the Future non sembra molto allettante ma la nuova tecnologia brevettata da Orbital Systems promette di rivoluzionare il modo di fare la doccia in casa. Grazie ad un sistema a circuito chiuso, l'acqua della doccia passa attraverso un filtro che rimuove le particelle più grandi come pelle e polvere, ed un altro filtro più piccolo che elimina eventuali batteri, sangue e virus. Shower of the Future è dotata inoltre di un sistema interno di riscaldamento dell'acqua che, dopo essere stata filtrata, è pronta così per essere riutilizzata: "la doccia funziona su un sistema a circuito chiuso che richiede solo cinque litri di acqua – circa un decimo di quello che le docce tradizionali usano. Una volta utilizzata inizialmente, l'acqua ‘sporca' viene raccolta dallo scarico, purificata, e poi riciclata nel serbatoio interno. La doccia salva anche più dell'80% del consumo di energia, in quanto non deve riscaldare l'acqua ogni volta che è necessario".

All'apparenza Shower of the Future non sembra dissimile da una normale doccia, ma il sistema di Orbital Systems consente di risparmiare sulla bolletta elettrica e consumare meno acqua rispetto il Pianeta. Normalmente quando si fa la doccia per 5 minuti si consumano circa 10 litri di acqua al minuto per un consumo di acqua totale di circa 50 litri. Dal momento che Shower of the Future utilizza solo 5 litri di acqua, il risparmio è evidente sia quasi del 90%. Ciò comporta inevitabilmente una riduzione della bolletta elettrica. I 5 litri di acqua necessari per una doccia sono calcolate in base alle abitudini medie dell'uomo, ma dei sensori avvisano quando l'acqua riciclata è troppo sporca e intervengono direttamente per aggiungere acqua fresca e pulita. Il sistema brevettato da Shower of the Future non solo fa risparmiare soldi alle famiglie ma utilizza una tecnologia così intelligente da poter essere impiegata anche in altri settori e in zone dove scarseggia l'acqua, specialmente per il modo di filtrare i virus e i batteri incredibilmente in fretta. Peccato solo per i costi ancora troppo alti d'installazione: il costo della doccia va da 3200 euro per l'unità integrata nel pavimento, a 4000 euro per il modello a cabina esterna invisibile.