Riuscire a dormire in aereo è un'impresa complessa per molti ma può diventare un serio problema per coloro che trascorrono in volo gran parte del tempo o che sono costretti per lavoro a fare spesso lungi viaggi. Dopo vari prototipi e mesi di consultazioni con uno psicologo, la SIMBA, azienda specializzati in materassi eccellenti, è riuscita a creare il miglior ambiente di sonno in cielo: si chiama SIMBA Air-Hybrid ed è il posto d'aereo più avanzato che sia mai stato progettato.

SIMBA Air Hybrid offre a bordo un letto comodo come quello di casa. Il più innovativo posto d'aereo è progettato per assecondare i movimenti del corpo umano grazie alla migliore tecnologia di materasso memory foam, in cui SIMBA è pioniera. Il materasso scelto fornisce il massimo regolamento, comfort, supporto e calore. Dolci regolazioni automatiche reclinano il sedile ad una posizione zero. La tecnologia adottata simula anche l'assenza di peso che facilita la pressione sulla schiena e la colonna vertebrale, migliorando la circolazione che è un problema comune a chi dorme in aereo.

L'Air-Hybrid risponde alle esigenze del corpo grazie ad una serie di tecnologie. Ci sono pulsanti che possono monitorare le particelle di rumore, la temperatura, la luce, l'umidità e l'aria. Il letto vanta anche un sistema di illuminazione arancione terapeutica e che emette profumi rilassanti. Un sistema musicale incorporato può essere attivato per bloccare fuori gli altri rumori. E la temperatura corporea è mantenuta a 65F, il livello ottimale per il sonno.

Gareth Bale, centravanti del Real Madrid, è uno degli investitori di questo sediolino perché i calciatori viaggiano spesso in aereo e la mancanza di sonno può influenzare il recupero post-partita e la preparazione per la partita successiva: "Un effetto della fatica è un aumento dei livelli di cortisolo, l'ormone. Questo ormone aumenta il rischio di deformazioni e rotture e può compromettere il senso di un atleta di posizionamento dell'arto e la percezione di forza, che può causare lesioni come distorsioni della caviglia". Il futuro degli aerei comincia dal sonno.