Patrick Commecy, alias A-Fresco, capo di un team di muralisti, trasforma le facciate degli edifici di tutta la Francia da pareti vuote a scene bizzarre piene di vita. Si potrebbe pensare che ci si trovi di fronte ad una torretta di pietra, o ad un gruppo di celebrità appese fuori al un balcone, davanti ad un cantiere in costruzione o ad un uomo penzoloni da un orologio, ma ciò che si sta realmente guardando in realtà è un lavoro di trompe l'oeil sapiente che realizza scene di vita talmente realistiche da ingannare lo sguardo.

"Il vincolo principale delle pareti per una buona integrazione architettonica è l'inclusione di quattro false finestre dipinte in trompe l'oeil. Questo dato determina il resto della composizione del murale … Gli attori che appaiono nella pittura murale sono tutti personaggi famosi della 7a arte", così l'artista francese spiega il suo lavoro fatto di molto talento, creatività ma anche grande cultura. In gran parte delle sue creazioni personaggi famosi nelle città d'intervento o figure iconiche della storia e del cinema animano le facciate dei palazzi di Francia donando ai luoghi della città nuova vita e qualità artistica. L'esempio emblematico è un edificio di Montpelier, sul retro del quale è in vista un parco delle vicinanze (in basso nella foto). La struttura era un pugno nell'occhio perchè trascurata e monotona. Così Commecy e la sua squadra hanno trasformato il muro scarno in una facciata finta completa, compresa anche di un tetto di tegole, finestre con balconi e una piccola torre. Le figure viste negli spazi esterni sono famosi e influenti residenti di Montpelier nel corso della storia, tra cui Antoine Jérôme Balard, il chimico e scopritore del bromo.

I Murales, arte pubblica e popolare per eccellenza, e specialmente quello realizzato da A-Fresco, offrono molti vantaggi per uno spazio di vita ed i suoi abitanti: un vantaggio tecnico perchè l'affresco migliora esteticamente alcuni luoghi architettonici comuni (muri vuoti, finestre ceche, locali tecnici o industriali, uffici); un vantaggio sociale perchè, progettato e prodotto in modo da tener conto delle realtà locali, sociali, storiche, culturali, l'affresco vince il sostegno e l'entusiasmo unanime degli utenti, migliora la qualità della vita delle persone e rafforza il loro orgoglio di appartenenza; un vantaggio culturale perchè arricchisce il patrimonio artistico e culturale della città e contribuisce a rafforzare l'immagine di fama specifica, così monumentale e duratura; un vantaggio turistico, sia giocoso che educativo, perchè l'affresco offre ai visitatori e ai turisti in visita un'ulteriore attrattiva, un'immagine, un ricordo, un messaggio di forte impatto. Il murale mostra l'identità di una città, la sua specificità culturale, da un più incisivo biglietto da visita ad un'azienda e nobilita l'ambiente di vita di una casa.