Quando si intraprende un percorso universitario non tutti hanno la fortuna di poter restare vicino casa, altri scelgono volontariamente di allontanarsi dalla famiglia, alcuni decidono di frequentare un'università all'estero. In tutti questi casi l'unico denominatore comune è la ricerca di un alloggio in cui stare durante gli anni universitari. Perché se è fondamentale la scelta del corso di studi e dell'università in cui seguire, è altrettanto fondamentale trovare un luogo in cui stare che faccia sentire come a casa durante gli anni universitari. E se la stanza, la casa o l'alloggio che si sceglie fosse anche un dei più cool d'Europa, forse l'allontanarsi da casa non è per forza un sacrificio.

Se quando si parla di alloggi universitari pensate alle case studenti fatiscenti, disordinate, piccole e sporche, siete lontani ormai dalla realtà: sempre più università nel mondo sono circondate da residenze studentesche moderne, tecnologiche e spesso anche di lusso. La vita da studente fuori sede può essere infatti difficile, lontano dalla famiglia, dalla cucina di casa, dalle proprie comodità. Ma ci sono alcuni alloggi universitari che sono molto meglio della propria casa. Alcuni sono coloratissimi, altri hanno viste panoramiche mozzafiato, altri ancora hanno strutture d'avanguardia, alcuni offrono servizi di lusso e molto altro ancora. Uniplaces, la piattaforma per trovare e prenotare alloggi studenti, ha indicato quelli che sono gli alloggi più di tendenza in giro per il mondo. Nella selezione di Uniplaces, che aiuta gli studenti di tutto il mondo a trovare sistemazione in maniera rapida e semplice, ci sono residenze universitarie che sembrano dei capsula hotel coloratissimi e con molti benefici come lo Spacebox di Utrecht, nei Paesi Bassi.

Molte residenze studentesche sono ricavate in ex container e trasformati in veri alloggi di lusso, secondo appunto la recente tendenza dell'architettura contemporanea, come l'EBA 51 di Berlino, in Germania o la Cité a Docks di Le Havre, in Francia. Poi ci solo gli alloggi studenti che sono gli stessi studenti a costruirsi come i rifugi Taliesin a Scottsdale, USA: in questo caso le residenze sono appartenenti alla Scuola di Architettura di Frank Lloyd Wright e gli studenti iscritti non fanno altro che applicare la filsofia architettonica di Wright di “imparare attraverso l’esperienza”. Poi ci sono gli alloggi che hanno campi da tennis, campi di calcio, giardini zen o anche le Spa. Guardando queste residenze studentesche la vita da fuori sede non non sembra poi così tanto male.