Mentre si lavora, si studia, si medita, si ascolta musica, si parla a telefono, si sgranocchia uno spuntino, è normale riempire la propria scrivania, che sia a casa o in ufficio, di carte, biglietti, post-it, fogli sparsi, accartocciati, buste di patatine, barrette energetiche o crackers; ma col passare del tempo e dei giorni il caos accumulato può diventare un vero problema se non affrontato subito. Montagne di rifiuti possono invadere i propri spazi di lavoro senza che ce ne accorgiamo e dopo riordinare e pulire può essere ancora più difficile e noioso. Ecco perché la designer Marie-Louise Gustafsson ha ideato Table of Trash, la prima crivania con cestino incorporato che renderà più facile la pulizia del vostro piano lavoro.

Table of Trash è una scrivania che scivola direttamente nel cestino, si potrebbe dire. Realizzata in carta riciclata con un rivestimento artigianale interno ed uno spessore di cartone ondulato, l'originale scrivania sembra gettarsi letteralmente nel cestino annesso alla struttura. Questa particolare forma consente di eliminare dal piano lavoro qualsiasi rifiuto o elemento di disordine. "Mi piace l'idea di visualizzare il ciclo di rifiuti e la possibilità riutilizzare rifiuti in modo costruttivo", spiega Marie-Louise Gustafsson. Table of Trash è una scrivania ironica, come molti degli arredi realizzati dalla designer scandinava, fatta di materiali riciclati e riciclabili, resistente ai pesi e leggera: 4 chili è il peso complessivo dell'arredo. Con Table of Trash non sarà più necessario sistemare o pulire la propria scrivania perché tutti i fogli di troppo e i rifiuti vengono spinti letteralmente nel cestino. Altri arredi divertenti di Marie-Louise Gustafsson sono i Mop Flip Flop e Mr Brushy: il primo consiste in comode ciabatte da casa dotate di stoffa a listelli per pulire il pavimento, mentre il secondo è una sedia con pulisci scarpe annesso. Tutti e tre gli elementi hanno in comune la pulizia e pulire non sarà mai stato così divertente.