Con l'arrivo del caldo immediatamente inizia a manifestarsi in ognuno di noi l'esigenze di rinfrescarsi in qualche modo e se non si può andare al mare o in montagna una delle soluzioni più usate resta il condizionatore. Ma per chi ha un condizionatore a casa o in ufficio sa che impatto possa avere sulla bolletta elettrica, oltre che sull'ambiente considerate le emissioni di energia emesse per il suo funzionamento. Forse non tutti sanno che gli edifici e i relativi impianti di climatizzazione sono responsabili del 40% del consumo globale di energia e del 36% delle emissioni totali di CO2. Ma se esistesse un condizionatore capace di far risparmiare sulla bolletta e sulle emissioni?

Freescoo (FREE Solar COOling) è il primo condizionatore ad energia solare che funziona, presentato di recente all’ENEA, durante un workshop sull’utilizzo del calore solare e ambientale per la climatizzazione: "Raffrescare gli ambienti. Riscaldarli. Produrre acqua calda senza utilizzare combustibili fossili, senza inquinare, dimezzando i consumi elettrici. Oggi è possibile grazie a tecnologie innovative che sfruttano l’energia fornita dal sole o accumulata nel suolo, nell’acqua e nell’aria. Stiamo parlando delle ultime evoluzioni del “Solar heating and cooling” e della nuova generazione di pompe di calore". l’energia contenuta nell’acqua, nell’aria, nel suolo e nella radiazione solare". Così oggi grazie a tecnologie all’avanguardia si possono avere risparmi energetici 8 volte superiori a quelli conseguiti con tecnologie tradizionali: "FREESCOO è un condizionatore d’aria compatto, alimentato ad energia solare per residenziale e terziario, che in un solo dispositivo racchiude trattamento dell'aria, climatizzazione, deumidificazione e raffreddamento. Nella stagione invernale, in condizioni di disponibilità di radiazione solare, è utilizzabile anche con funzione di riscaldamento. Grazie all’uso di pannelli fotovoltaici integrati nel sistema e di due batterie per lo stoccaggio dell’energia elettrica, FREESCOO può inoltre essere utilizzato anche in assenza di elettricità, in modalità off-grid, e dunque a costo energetico quasi nullo". Le dimensioni attuali forse non sono adatte proprio a qualsiasi tipo di ambiente ma in casa arriva una vera e propria rivoluzione.